La G.S.A. Udine cade sotto i colpi della Cimorosi Roseto

I friulani dopo quattro vittorie consecutive cedono il passo alla squadra di casa

di Matteo Milocco
Matteo Milocco
(21 articoli pubblicati)
Roseto - Udine

Lunga trasferta per il G.S.A. Udine per la 23ª giornata nel girone Est di Serie A2, che si ritrova al Palamaggetti di Roseto degli Abruzzi per difendere le ultime quattro vittorie consecutive ai danni della Cimorosi Roseto. Gli Sharks nel girone di ritorno hanno vinto 5 gare su 7, risalendo cosi la classifica ad Est, fino ad occupare uno dei posti che potrebbero dare l'accesso alla griglia di qualificazione post-season.  Tre i biancazzurri in doppia cifra stagionale con Wesley Person che può vantare 18.7 punti, l’altro Usa Brandon Sherrod viaggia a 14.7 punti ed 8.7 rimbalzi di media, mentre Nicola Akele poco più sotto a 13.1 punti e 7.2 rimbalzi per gara. In casa inoltre, la Cimorosi ha 6 partite vinte e 4 perse, con le ultime tre vittorie arrivate consecutivamente.

I friulani invece, sotto la guida del coach Martelossi subentrato lo scorso 23 gennaio, hanno vinto le ultime quattro partite su cinque, con l'unico ko in occasione della sua gara d'esordio, in casa del Montegranaro. Il fiore all'occhiello della formazione udinese, Marshawn Powell, sembra aver smaltito l'infortunio al ginocchio, dopo essere rientrato in campo da due gare. L'ala forte americana è tornata in doppia cifra a Cento con 11 punti in 13 minuti. Il rendimento esterno della GSA è pari a quattro vittorie, le ultime due in fila, e 7 sconfitte. La gara di andata del 18 novembre (8^ giornata), vide il successo casalingo della GSA per 76-59, grazie ad un secondo tempo da 43-29 di parziale.

Oggi, mezzogiorno di fuoco per le due squadre, che si sfidano davanti ad un palazzetto metà vuoto (complice l'orario forse), nel quale la squadra friulana vorrebbe a tutti i costi continuare la scia positiva, mentre dall'altra la compagine abruzzese cresciuta molto nell'ultimo periodo, vorrebbe nuovamente stupire il pubblico di casa con una vittoria, avendo l'opportunità di portarsi a 24 punti in classifica.

Il primo quarto ha inizio e fino al 7' le due squadre si trovano in equilibrio sostanziale tra di loro, su un punteggio fermo sul 13-13. Dal 8' le cose cambiano, il gioco si differenzia per la squadra di casa che diventa molto più cinica, mentre gli ospiti incrementano gli errori sia da 3 punti che da 2 punti. Il primo quarto si chiude sul 20-15 per il Roseto Sharks. All'inizio del secondo quarto si vede una reazione dell'Udine, che non basta però a fermare i padroni di casa che doppia su doppia portano il parziale a loro vantaggio per 40-29.

Il terzo quarto vede un ulteriore reazione della squadra ospite, che riesce a recuperare quasi tutto il gap quando al 25' riesce a trascinarsi con fatica fino al 42-44, ma è in questo momento che gli Sharks spingono il piede sull'acceleratore chiudendo il terzo quarto sul 61-45. Nell'ultimo quarto non si intravede nessun spiraglio di luce per la formazione Udinese, che al contrario riesce sì a mettere a segno 25 punti contro i 22 punti degli abruzzesi, ma non riuscendo ad essere incisivi a tal punto da far preoccupare i padroni di casa, che vincono la partita per un totale di 83-70. Una partita preparata molto bene sul piano mentale per il Roseto, con un gioco molto pulito e preciso, che si trasforma in cinismo nei momenti più importanti del match.

Dall'altro canto mi sento di poter dire che per quanto riguarda la formazione friulana, possano aver pesato le due trasferte di fila (la scorsa domenica con il successo a Cento), sentendo sulle gambe, ma soprattutto a livello psicologico, la pressione per tenere il passo con le squadre di alta classifica. Al momento quindi, la pausa imposta con la ripresa del campionato per il 10 marzo (l'Udine affronterà in casa la Termoforgia Jesi), potrà essere un incentivo in più per riprendere le forze fisiche, ma soprattutto mentali. Migliore in campo il giocatore della squadra abruzzese Pierich che ha messo a segno 19 punti, seguito da Akele con 18 punti e Sherrod con 15 punti. Nelle fila dell'Udine troviamo due americani, Powell con 14 punti e Simpson con 12 punti e il ventunenne serbo S. Nikolic con 11 punti.

Roseto - Udine
Fonte: l'autore Matteo Milocco

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.