Finals Nba: Toronto fa il colpaccio a casa Warriors in gara tre

I Raptors hanno controllato l'intero match vincendo 109-123 ed ora sono avanti 2-1 nella serie

di Stefano Cavallaro
Stefano Cavallaro
(136 articoli pubblicati)
Kawhi Leonard

Solidità e gioco corale vs cerotti ed un divino Curry. Il terzo atto delle Finals può essere riassunto in questo confronto. Toronto sbanca l'Oracle Arena e fa suonare il campanello d'allarme in casa dei campioni in carica. Ora Golden State è obbligata a vincere gara 4 davanti al proprio pubblico altrimenti avrebbe già un piede nella fossa. La squadra di Coach Kerr spera di avere buone notizie dall'infermeria visto che in gara 3 ha dovuto fare a meno di Thompson oltre a Durant e Looney (stagione finita per lui). La speranza è quella di riavere almeno uno dei due fenomeni se non entrambi nella prossima gara, queste assenze pesanti alla lunga stanno facendo soffrire molto gli Warriors. I Raptors, invece, stanno approfittando di queste defezioni ed in ogni modo stanno mettendo in campo tutto il loro potenziale per conquistare un anello che in principio pareva impossibile e che ora appare come un sogno realizzabile. 

Toronto è partita subito forte in gara 4 acquistando un buon margine di vantaggio mantenuto in tutto l'arco del match. Gli Warriors sono stati sempre costretti ad inseguire e non sono mai riusciti ad avvicinarsi ai canadesi: lo scarto più basso è stato di 7 punti. Ai padroni di casa non è bastato un eccezionale Curry che ha messo a segno 47 punti in 43 minuti. Golden State è stata praticamente tenuta in piedi da Steph ed è soltanto lui che ha provato a ribattere colpo su colpo a Leonard e compagni. Ad un certo punto è sembrata fosse una sfida soltanto tra Curry ed i Raptors. Nonostante la prestazione monstre del numero 30, gli Warriors hanno subito l'attacco degli ospiti ed alla fine hanno capitolato dinanzi ai frombolieri di Toronto. 

Dopo il match, lo stesso Curry ha ammesso che la propria squadra ha difeso male e che deve fare meglio per vincere la prossima partita. Anche le dichiarazioni di Green hanno fatto da eco a quelle del compagno, Draymond ha anche sentenziato il fatto che bisogna sostenere di più Steph in fase offensiva trovando altri soluzioni percorribili al suo "one man show". Toronto vince meritatamente grazie ad un'ottima prestazione di squadra che le ha permesso di avere ben 6 uomini in doppia cifra. Un magistrale Leonard (30 punti, 7 rimbalzi e 6 assist) è stato ben supportato da Siakam (18 punti e 9 rimbalzi), Lowry (23 punti e 9 assist), Marc Gasol (17 punti e 7 rimbalzi), Danny Green (18 punti) e da VanVleet (11 punti). Bene anche Ibaka autore di ben 6 stoppate.

La prossima partita che si giocherà ancora ad Oakland è già uno spartiacque per i destini di queste Finals: sarà reazione Warriors e quindi 2-2 o sarà colpo del ko firmato Raptors e quindi 3-1?

Steph Curry
Fonte: l'autore Stefano Cavallaro

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.