Basket, Supercoppa: Milano strapazza Cantù

Nel primo match stagionale l'Olimpia domina il derby imponendosi 101-71

di Stefano Cavallaro
Stefano Cavallaro
(136 articoli pubblicati)
Supercoppa Milano-Cantù

Buona la prima! I biancorossi non falliscono l'appuntamento inaugurale della stagione 2020/21 dopo la pausa forzata imposta dal Covid-19. 

La squadra di Messina travolge l'Acqua San Bernardo grazie ad un ottimo gioco corale e grazie ad un'elevata intensità difensiva. In campo si è vista in maniera palese la differenza qualitativa tra i due roster, infatti, il tecnico meneghino ha potuto sfruttare al meglio la lunga panchina ruotando i dodici giocatori a disposizione. Questo gap trova un'ulteriore conferma rispetto agli obiettivi stagionali dei due club: Milano mira a vincere lo scudetto ed a centrare le final eight di Eurolega, mentre, Cantù ambisce alla salvezza. Il match è stato senza storia ed i brianzoli hanno potuto opporre ben poco dinanzi alla corazzata biancorossa.

LA GARA - Smith e compagni sono rimasti in partita soltanto nel primo quarto chiuso sotto di 8 lunghezze (26-18). Nella seconda frazione l'Olimpia ha preso il largo giganteggiando contro l'inerme retroguardia canturina; all'intervallo il tabellone recitava 54-38 in favore di Milano. Nella ripresa gli uomini di Messina controllavano agevolmente il match continuando a dominare gli avversari. Dopo 30' il vantaggio delle Scarpette Rosse era salito ad un netto ed inequivocabile +24. Negli ultimi 10' Messina concedeva più spazio alle "seconde linee" trovando dei contributi positivi anche dalla panchina. I padroni di casa incrementavano lo scarto nei confronti degli avversari fino al pesante +30 finale.

LE CHIAVI DEL MATCH - la difesa di Milano ha messo molta pressione sull'attacco di Cantù infatti la differenza tra il numero di palle perse da entrambe le squadre è emblematica (soltanto 5 per i padroni di casa contro le 20 degli ospiti). Nell'Olimpia tutti i giocatori sono stati coinvolti in fase offensiva, 4 sono andati in doppia cifra e l'intera squadra si è iscritta a referto. Nell'Acqua San Bernardo i punti sono stati concentrati nelle mani di 3 giocatori (Smith, Leunen e Kennedy). 

IL DATO - Milano ha tirato col 54.2 % da tre infilando 13 bombe su 24 tentativi. L'ottima prestazione di squadra dalla lunga distanza ha dilatato maggiormente il distacco con Cantù e gli ha tagliato le gambe.

MIGLIORI IN CAMPO - Rodriguez ha sfornato 10 assist in 13 minuti sul parquet mettendo in ritmo tutta la squadra. In questo match il Cacho si è dedicato quasi interamente al playmaking, mentre, ha lasciato ai compagni i compiti realizzativi. Punter è stato il top scorer dell'incontro fatturando 17 punti conditi anche da 5 rimbalzi e da 2 palle recuperate. Molto bene anche Hines (14 punti + 5 rimbalzi) che si è dimostrato solido sotto i tabelloni. Partita positiva anche per Datome (autore di 14 punti con un ottimo 4/5 da 3 punti) e per il giovane Moretti (11 punti). Nelle fila di Cantù il migliore è stato sicuramente Kennedy che ha timbrato la doppia doppia (16 punti + 12 rimbalzi). Non hanno sfigurato neanche Smith (14 punti e 7 assist) e Leunen (15 punti tirando col 88% dal campo.

Ora sabato Milano è attesa da Varese e proverà ancora a fare la voce grossa cercando di bissare la vittoria ottenuta con Cantù.  

Supercoppa Milano-Cantù
Fonte: l'autore Stefano Cavallaro

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.