Basket, Playoff: Sassari show, spazza via Milano e vola in finale

La Dinamo supera l'Olimpia anche in gara 3 trionfando 108-96 dopo un tempo supplementare

di Stefano Cavallaro
Stefano Cavallaro
(136 articoli pubblicati)
Gara 3 semifinali Sassari-Milano

Non c'è due senza tre!!! Sassari tiene fede a questa semplice alchimia e si sbarazza definitivamente di Milano chiudendo la serie davanti ai propri tifosi in un PalaSerradimigni gremito e festante. La Dinamo ora attende la vincente dell'altra semifinale tra Venezia e Cremona per puntare allo scudetto, la finale si giocherà al meglio delle 7 partite. Sassari è ormai diventata una macchina da guerra e rispecchia al meglio quel mix di vitalità, adrenalina e grinta insite nel dna del proprio condottiero ovvero Coach Pozzecco. Il capolavoro tecnico-tattico del Poz è sotto gli occhi di tutti e lo stesso allenatore a fine partita ha faticato a trovare le parole giuste per definire la cavalcata della propria squadra. Ha riassunto tutto in un semplice "stiamo facendo la storia". E pensare che la storia di Sassari non è ancora finita e potrebbe nuovamente tingersi di gloria con la conquista del tricolore. Milano, invece, abdica senza colpo ferire e decreta l'ennesima stagione deludente dove avrebbe dovuto riconfermarsi campione nei confini nazionali. L'Olimpia ha subito Sassari in tutte e tre le sfide ed è arrancata nei momenti clou non dando mai l'impressione di poter matare gli scatenati sardi. 

Gara 3 ha visto subito Sassari partire in quarta sospinta dall'entusiasmo del pubblico amico, il primo quarto terminava 29-21 per i padroni di casa. Milano reagiva nella seconda frazione e rimetteva il naso avanti all'intervallo sul 51-52. Nella ripresa Sassari ritornava a macinare gioco e si manteneva stabilmente in vantaggio di 8-10 punti chiudendo avanti il terzo quarto 74-66. Negli ultimi 10' quando ormai sembrava che Sassari avesse chiuso la pratica, Milano trovava il colpo dell'orgoglio trascinata dalla coppia James-Nunnally portando il match ai supplementari (89-89). Anche qui si ripeteva il copione di gara 2 con Milano che spariva forzando molte conclusioni in attacco, mentre, la Dinamo usciva alla distanza mettendo le mani sulla partita. La bomba da 3 punti sferrata da un grande Smith da distanza siderale ad un minuto dal termine chiudeva di fatto il match. E' emblematica e significativa l'immagine degli ultimi secondi in cui Pozzecco abbraccia e rincuora James, ultimo giocatore milanese ad arrendersi. 

Questa volta la palma di Mvp del match va a Smith che ha infilato 29 punti con un strepitoso 7/8 da 3 punti. Tra le fila della Dinamo benissimo anche Thomas (22 punti e 8 rimbalzi) e Cooley (20 punti e 6 rimbalzi) che hanno fatto piazza pulita sotto i tabelloni. Di Milano a parte James, c'è poco da salvare: Nunnally e Kuzminskas ci hanno almeno provato anche se timidamente.

Sassari può ora continuare la scalata verso il titolo e fruire di qualche giorno di meritato riposo prima di buttarsi nell'atto finale di questi Playoff, mentre Milano chiude anticipatamente la propria stagione salutando quello scudetto che presto gli verrà scucito dal petto.

Pozzecco Coach Dinamo Sassari
Fonte: l'autore Stefano Cavallaro

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.