Volley, Mondiali femminili: Italia-Canada 3-0

Seconda, netta affermazione delle azzurre: un altro passo avanti nel lungo percorso del torneo

di Marco Chiavacci
Marco Chiavacci
(35 articoli pubblicati)
La nazionale festeggia dopo il match con

Altra prova “di rodaggio” molto buona delle nostre ragazze, anche se con un avversario di scarsa consistenza, utile per carburare al meglio in attesa dei confronti più impegnativi della seconda parte del girone. Pratica sbrigata in meno di un’ora e un quarto, risultato mai in discussione, con le nostre sempre in grande controllo (con un quantum fisiologico di rilassatezza nella seconda parte del match), Giusto atteggiamento, gioco piacevole e a tratti spumeggiante.

Primo set chiuso 25-15, con un buon gioco delle azzurre, sostenuto da una efficace ricezione; meno risolutivo del solito il muro, qualche sbavatura di troppo in difesa.

Secondo set anch’esso chiuso 25-15, con le azzurre che mettono il turbo con una striscia di 7 punti a metà del set, che ne segna le sorti; in netta crescita il muro (parziale di 5 a 0), qualche imprecisione in difesa e in battuta.

Terzo set più equilibrato, ma con le redini del match sempre tranquillamente in mano alle nostre ragazze, che dal 16-15 al secondo time-out tecnico piazzano l’allungo finale per chiudere 25-18.

Ricezione di buon livello (41% di  positive e perfette), ma con un percentuale significativa (43%) di ricezioni “intermedie”, soprattutto concentrate negli ultimi due set. Efficienza in attacco complessiva 56%, con buone performance di Danesi e delle schiacciatrici, tutte oltre il 60% (con Sylla al 67%). Distribuzione assai equilibrata: 26% al centro (con un po’ meno palloni per Chirichella), 38% per Egonu e 36% per le bande. Sylla sempre in stato di grazia; Egonu una certezza (con un primo set in cui ha messo dentro di tutto); Bosetti sempre una sicurezza, sia in prima che seconda linea; centrali efficaci a muro, soprattutto dal secondo set , e spesso incisive in attacco. Regia molto buona e variata di Malinov; due o tre alzate un po’ basse, specie di primo tempo (ma ci sta ...) e un paio di “asincroni” nelle veloci con Danesi. Spettacolari e di grande valore estetico alcune azioni con la finta di primo tempo e la tesa corta di Malinov in posto 4, con la banda che tira a colpo sicuro quasi senza muro.

Azioni “da circoletto rosso”:

  • 1° set 18-10: alzata in bagher “laserguidata” di Chirichella dalla seconda linea per Bosetti (con la nostra capitana che conferma di avere anche degli ottimi fondamentali di base).
  • 2° set 8-5: punto-spettacolo da doppio circoletto rosso: palla sulla rete per Lucia Bosetti, che potrebbe schiacciare ma che invece palleggia a beneficio di Malinov che, in prima linea, potrebbe schiacciare a sua volta ma che invece ripalleggia a beneficio di Chirichella: la capitana, senza muro, apre una buca nel taraflex canadese con la prima linea avversaria tutta a farfalle: standing ovation!
  • 3° set 12-11: super in tuffo-rullata di Malinov in posto 4 per Sylla.

Avanti così, sotto ora con Cuba, in attesa degli ultimi, decisivi e ben più probanti match con Turchia e Cina.

Fonte: l'autore Marco Chiavacci

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.