Una 1000 miglia storica: l’edizione 2018

Per un giorno non pensiamo sempre al calcio ma anche al più bel Museo Viaggiante del Mondo

di Piero Tansini
Piero Tansini
(248 articoli pubblicati)
19 giugno 2018La 1000 Miglia in passaggi

Per la seconda volta, la prima nel 2016, ho la possibilità di assistere al passaggio della 1000 Miglia Storica nel suo passaggio a pochi chilometri da Codognio, nel corso della 3ª tappa da Parma a Lodi. Avevo programmato nei minimi particolari l'evento già da mesi. Fortuna che il tempo non è stato brutto.

MI preparo per partire con la mia city byke da Codogno alle 7.00 a.m.. Sulle strade c' è poca gente e proseguo velocemente immettendomi sulla ciclabile che porta alla località Mirandolina. All'incrocio imbocco lo svincolo che sale immettendomi sulla Tangenziale costruita anni fa che da Guardamiglio (Lodi) porta a Casalpusterlengo. Sono già presenti volontari della Protezione Civile e militi della Polizia Municipale di Codogno.

Una volta in tangenziale accosto in sicurezza e scendo dalla bicicletta. Gìà stanno passando le vetture più veloci tra cui varie Ferrari partite verso le 6:15 a.m. da Parma. Con loro al seguito ci sono le vetture dell'assistenza e i motociclisti della Polizia Stradale che assicurano che il tragitto dei partecipanti avvenga senza pericolo per loro e per i comuni automobilisti.

Più che una gara di velocità come lo era fino al 1957 è una gara di regolarità con varie regole che influenzeranno sul punteggio della classifica finale. Verso le 8:00 a.m. cominciano a passare le vetture più vetuste. Non mancano le Alfa Romeo del Museo Storico come le Mercedes direttamente portate in Italia dalla Casa Madre. Ci sono anche gloriose F.I.A.T. come le gloriose Balilla o le vecchie 1100 o 600. Anche la Lancia è ben rappresentata con varie vetture come la Porsche o la Bentley. Dove sosto c'è poca gente ma immagino che altrove sia diverso.

La Freccia Rossa entusiasma ed emoziona. Scatto foto ed eseguo Video non dimenticando di salutare al passaggio i partecipanti che sono all'ultimo giorno di questa edizione che come le altre ha avuto grande partecipazione. Si parla di oltre 450 iscritti tra cui Giancarlo Fisichella o Piero Pelù e Alvaro Sorel. Li ho visti passare e salutati con emozione. La lunga carovana è inframezzata dai mezzi di assistenza veloce su Alfa Romeo,Audi o Mercedes,dalle motociclette della Polizia Postale e dai mezzi di soccorso.

Alle rotonde oltre che  appassionati composti e festosi ci sono i militi della Polizia Municipale dei Comuni di appartenenza e i volontari della Protezione Civile.Il tempo è ventilato ed adatto a questo tipo di manifestazioni e la carovana dopo il suo culmine termina di passare verso le 11.15 a.m. con l'ultima vettura dell'assistenza. Chi può si è recato a Lodi in Piazza Vittoria per ammirare questi gioielli. Un tempo ricordo che il Comendator Enzo Ferrari definì questa manifestazione come il miglior Museo viaggiante del Mondo. E io non posso non darle torto.

Fonte: l'autore Piero Tansini

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. tpfas_645 - 2 anni

    Partecipo al concorso Fotografico ” Millemiglia” indetto da “Il Cittadino” con tre foto da me scattate al passaggio da Codogno il 19 maggio 2018

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.