UFC 257: McGregor vs Poirier, chi si rivede! Chi vincerà?

Quasi 7 anni dopo il loro primo incontro nell'ottagono, che ha visto

di Simone Pirredda
Simone Pirredda
(1 articoli pubblicati)
I due Fighter oggi immaginàti già nellot

ATTO PRIMO

27 Settembre 2014, UFC 178

A Las Vegas, Stati Uniti, l'irlandese Conor McGregor, in rampa di lancio sia come fighter che come personaggio, sfida un nome già noto e consolidato come quello dell'americano Dustin Poirier, al tempo contendente numero 5 nella categoria dei pesi piuma. Prima del match l'atmosfera é rovente: McGregor sfoggia tutto il suo arsenale in materia di Trash Talking, con forti provocazioni e insulti verso l'avversario: nel corso degli anni l'Irlandese si confermerà un maestro in materia. Prima del match affermò "Primo Round: KO". Detto fatto: una volta nell'ottagono, dopo soli 2 minuti mandò al tappeto Poirier grazie al suo famoso sinistro, chiudendo il match negli istanti successivi.

L'ASCESA DI MCGREGOR

Da quel momento la scalata dell'Irlandese sarà devastante, e culminerà con la doppia cintura: Campione nei pesi Piuma nel 2015, mettendo KO la leggenda Josè Aldo in soli 13 secondi (record per un incontro titolato) e Campione nei Pesi Leggeri, mettendo KO Eddie Alvarez a Novembre 2016. Non sono mancati però alti e bassi, come la sconfitte contro Nate Diaz a Marzo 2016 (vendicata pochi mesi dopo con una rivincita) e la pesante sconfitta subita a Ottobre 2018 a opera del daghestano Khabib Nurmagomedov, campione imbattuto con un corrente record di 29 vittorie e 0 sconfitte, che fece ancora più clamore a causa della violenza, verbale e fisica, che accompagnò il match: vari avvenimenti che, in seguito al match vinto da "The Eagle" per sottomissione al quarto round, costarono rispettivamente 9 e 6 mesi di sospensione per Khabib e McGregor. Queste due sconfitte furono intervallate dal "Money Fight" perso nel pugilato contro il campione e star Floyd Mayweather, che segnò per l'Irlandese una grande vittoria invece dal punto di vista economico. La sua ultima apparizione in UFC risale al ritorno nell'ottagono di Gennaio 2020 contro "il Cowboy" Donald Cerrone, che lo ha visto vincente dopo soli 40 secondi per KO.

E POIRIER?

Scontata la sua sospensione, Khabib rientrò per difendere la sua cintura nel Settembre 2019 ad UFC 242, sconfiggendo proprio Dustin Poirier, campione ad Interim, ancora per sottomissione. A partire dalla sconfitta nel match contro McGregor, rappresenta per lui solo la seconda sconfitta nei 12 match che hanno seguito proprio quella subìta ad UFC 178 contro l'irlandese (l'altra é arrivata per KO contro Michael Johnson nel 2016). "The Diamond", che negli anni ha mantenuto un profilo molto più basso e meno appariscente rispetto al rivale (nonostante alcune performance di altissimo livello) ha trovato sicuramente la svolta della sua carriera nel cambio di categoria: sembra infatti aver raggiunto la sua definitiva dimensione nei Pesi Leggeri, dopo essere salito dai Pesi Piuma. La sua bacheca vanta vittorie prestigiosissime contro nomi come Justin Gaethje, Max Holloway (per il titolo ad Interim pesi leggeri), Anthony Pettis, Eddie Alvarez e per ultimo, a Luglio 2020, Dan Hooker, Fighter fino a quel momento in totale ascesa.

ATTO SECONDO

UFC 257, 23 Gennaio 2021.

Nella Fight Island, Abu Dhabi, quasi 7 anni dopo troveremo Poirier e McGregor rispettivamente come contendenti numero 2 e 4, stavolta nei Pesi Leggeri. Entrambi sembrano arrivare all'atteso rematch nella forma migliore della loro carriera, con tantissime migliorie tecniche da ambo le parti, ma soprattutto con un'occasione unica per entrambi: quella di poter poi lottare per il titolo dei Pesi Leggeri, visto l'attuale ritiro dell'invincibile Khabib Nurmagomedov, nonostante alcune indiscrezioni lo vorrebbero nuovamente nell'ottagono per il suo 30esimo e probabilmente ultimo match, magari per una rivincita proprio contro McGregor, nel caso uscisse vincitore dal match che lo attende (ipotesi spinta anche dal presidente della UFC Dana White). 

Sarà ancora un McGregor Show, dato come favorito dai bookmakers, o "The Diamond" rovinerà l'attesissima festa? Parola all'ottagono il 23 Gennaio. 

Fonte: l'autore Simone Pirredda

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.