Tifoso da divano o tifoso da stadio: tu da che parte stai?

Viaggio nel mondo del tifo alla scoperta delle differenze tra le due categorie di supporter

di Francesca Landini
Francesca Landini
(159 articoli pubblicati)
Tifoso da divano o da stadio

Il tifo, vocabolo assai diffuso che classifica un gruppo di persone che condividono la stessa passione per una squadra di calcio, di basket, di pallavolo oppure per un singolo pilota, tennista, nuotatore ecc... 

Nel nostro Paese, quando si parla di tifosi, si intende generalmente supporter di calcio. L’Italia è una terra di calciofili incalliti e di sognatori passionali, sempre pronti a difendere la propria fede calcistica, ponendola davanti a tutto ed a tutti. Proprio così, una fede. Il calcio è un qualcosa in cui i tifosi credono fermamente, una sorta di divinità a cui votarsi per tutto l’arco della propria esistenza: “Nella vita si può cambiare tutto ma mai la squadra di calcio”. Nessuna frase fu mai più azzeccata! 

Il tifoso sbraita, si dispera, esulta, e si esalta per i propri colori di appartenenza. Ormai il calcio è business e giocatori ed allenatori “resistono” nella stessa compagine per pochi anni. Il supporter lo sa e, proprio per questo motivo, tende ad affezionarsi meno al singolo campione dando più importanza al collettivo ed alla propria squadra intesa come gruppo.

Il tifoso è un innamorato perso. È colui che basa la propria vita sulle partite della sua squadra. Un fanatico nel senso più positivo del termine. Ma tu che tipo di supporter sei? Da divano o da stadio?

Il tifoso da divano è caratterizzato da una pigrizia senza eguali. Supporta la squadra ma in un modo del tutto solitario e poco evidente. Si posiziona davanti al suo televisore ultimo modello, in attesa del match godendosi magari anche un ricco pre partita. Abbonato alla pay tv, il fan da divano ogni volta che gioca la sua squadra del cuore rispetta dei semplici riti scaramantici. Spesso e volentieri si veste di tutto punto con l’abbigliamento ufficiale e, perché no, con l’amatissima e fedelissima sciarpa (spesso di lana ed indossata anche in agosto per le prime giornate di campionato!). Durante la partita non mancano mai i classici segnali di nervosismo e di stizza, ad esempio in caso di gol sbagliato. La volontà ed il desiderio di lanciare il telecomando è direttamente proporzionale agli errori della squadra! Finito il match, inizia il classico zapping alla ricerca di interviste e commenti.

Il tifoso da stadio, invece, vive il giorno della partita in maniera totalmente diversa. Spesso e volentieri affronta viaggi chilometrici per raggiungere lo stadio, in compagnia di amici che condividono la stessa passione. Durante la strada si inizia a respirare il famoso clima partita. Neanche il tempo di fantasticare il risultato ed i possibili marcatori che la meta si avvicina. Il sogno è vicino. Dopo le procedure di ingresso nell’impianto, iniziano i primi cori, i primi sfottò tra avversari. Il tifoso è immerso in un vortice di emozioni: l’esaltazione, l’attesa e la speranza. Manca poco. La partita ha inizio. Gli abbracci, le urla e le esultanze, il tutto condiviso con l’intero stadio. I tamburi scandiscono il ritmo dei cuori, che battono per la propria squadra. L’arbitro fischia la fine. Il tifoso da stadio ripercorre in pochi istanti le emozioni dell’intera giornata, vissuta al seguito della propria passione. Il saluto con gli amici, il classico panino post partita e via verso casa con la consapevolezza e l’orgoglio di poter dire io c’ero! 

Il tifoso da divano più distaccato e meno partecipe, il tifoso da stadio più passionale ed emotivo. Due modi di intendere il calcio, due modi di amare la propria squadra. E tu, che tifoso sei?

Fonte: l'autore Francesca Landini

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.