Tania Di Mario, una tigre con il cuore di una regina pt3

La storia di Tania Di Mario e di come si diventa una bandiera

di Ilario Ianiri
Ilario Ianiri
(38 articoli pubblicati)
tania

L'Italia domina la partita  esce vittoriosa, e Tania viene nominata miglior giocatrice del torneo. Le Olimpiadi di Londra non sono una bella parentesi per il Setterosa, alla fine del quarto con gli Stati Uniti Tania si sfoga dicendo che a volte il talento non basta.

 Quattro anni volano e il Setterosa si ritrova a Gouda per giocarsi le qualificazioni a Rio 2016, l'avversario nella partita decisiva è il Canada e il Setterosa non fallisce l'appuntamento, Rio è li che aspetta le ragazze, prima di Rio c'è stato un terzo  posto a Kazan, un quarto a Budapest.

Rio 2016, dopo di che Tania appenderà la clottina al chiodo e diventerà dirigente dell'Orizzonte Catania, Brasile, Australia, Russia, Cina, Russia, incredibile la sirena si ritrova ancora li in finale e le lacrime dopo la vittoria con la Russia sono il manifesto pieno di chi è Tania Di Mario, una tigre capace di sciogliersi in un bellissimo pianto di gioia in cui c'è tutta la fatica fatta insieme alle altre ragazze per arrivare a quell'obiettivo, stavolta non andrà come nel 2004 stavolta a passare sono gli Stati Uniti.

Estate 2014, l'Orizzonte è in fase di rifondazione, salutano Aiello, Garibotti, Gil, Radicchi... La domanda del tifoso Orizzonte adesso è una, e Tania? Tania restacon la sua squadra, il suo amore, i suoi colori, e contribuisce non solo a tre salvezze ma a tre qualificazioni playoff che nessuno avrebbe pronosticato.

Estate 2016, L'Orizzonte è al suo terzo anno di rifondazione e vuole tornare ad alti livelli, in difesa si è trovata Carolina Ioannou ma alcuni cavilli burocratici e molte imposizioni di alcune società costringono Carolina a stare ferma, chi c'è in società che potrebbe sostituirla? Tania Di Mario, mi sono resa conto che ero una risorsa e che un altro sforzo si poteva fare, Tania arriverà ancora una volta a giocarsi una finale scudetto, se avessimo vinto l'avremmo dedicat a Carolina dirà dopo la finale, Tania ha segnato l'ultimo goal della finale proprio come contro gli Stati Uniti, nonchè il suo ultimo goal con l'Orizzonte. L'ultimo ballo della principessa è stato l'addio che merita una principessa, una finale scudetto, grazie di tutto capitano. Come te nessuna mai.
      

Fonte: l'autore Ilario Ianiri

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.