Swimmer inside, acqua e spirito

Torniamo a parlare di questo gruppo di amanti del nuoto e dell'acqua, che parlando col cuore ci trasmettono lo spirito Swimmer Inside

di Giuseppe Di girolamo
Giuseppe Di girolamo
(76 articoli pubblicati)
Swimmer

Torniamo a parlare degli amici di Swimmer Inside, ma questa volta fuori dalla piscina. Ho incontrato alcuni di loro in una serata di fine estate, gli aneddoti curiosi e simpatici si sono moltiplicati, man mano che il giacchio tra noi si andava rompendo, e il ritratto che ne è uscito non poteva essere che astratto. Infatti come in un dipinto astratto, ognuno sente in modo diverso il senso di appartenenza a questo gruppo, e lo trasmette secondo la sua visione, che può assumere linee sconnesse, forme indefinite, colori vivi o più tenui, ma comunque tutti hanno contribuito col proprio colpo di pennello, affinché la tela restituisse un ritratto fedele di cosa voglia dire essere un Swimmer Inside.

Andrea Cordella rompe gli indugi, e ci racconta cosa vuol dire per lui essere membro di questo gruppo: "Ho conosciuto Stefano e Guido in piscina, tra una boccata di cloro e l'altra, e abbiamo simpatizzato reciprocamente, legando sempre di più. Non c'è nessuna ambizione nel nostro modo di praticare il nuoto, solo divertimento, aggregazione e cercare di star bene. Io in realtà preferisco cimentarmi in acque libere, in quanto confesso di non saper fare la virata in piscina! Ma a parte questo, il bello è che in Swimmer Inside nessuno si atteggia a fenomeno, anche chi ha ottenuto risultati a livelli master è uno di noi, uno come gli altri, nessuna discriminazione".

Poi è il turno di Mirko Vitrani, che all'inizio non avrebbe voluto parlare, ma poi si scioglie: "Swimmer Inside è uno stile di vita, non è un gruppo, è una famiglia. Mi hanno accolto in maniera splendida, con loro ho fatto le mie prime esperienze in acque libere, prima su brevi distanze, poi addirittura attraversando lo stretto di Messina. D'inverno facciamo persino i tuffi nelle acque gelide. Mi trovo veramente bene, non penso che li lascerò mai".

Anche Alessandra Panigo è reticente all'inizio, ma poi racconta un aneddoto davvero divertente: "Quest'anno mi è arrivata la maglietta personalizzata, dove poter scrivere il proprio nome, o il soprannome. Quando il presidente mi ha chiesto la taglia della maglietta, e il nome che avrei voluto scrivere, io ho risposto M, ovvero la taglia, e Pani, il mio nickname. Lui non ha capito, e mi ha fatto scrivere sulla maglia M Pani. Per dare un senso a quella M, ognuno dà la propria interpretazione: magnifica, meravigliosa e via dicendo".

C'è poi una selezione di email, da parte di membri che non hanno potuto partecipare a questo incontro, ma che volevano comunque raccontare la loro esperienza, il loro sentire nei confronti del gruppo.

Eccone alcuni estratti:

"Amore per l'acqua, quelle sensazioni di benessere, pace, morbido abbraccio che solo l'acqua, tanta acqua in solitario incontro può dare. La passione comune apre la porta di un gruppo eterogeneo di atleti e tranquilli turisti dell'acqua, amanti della competizione o dei paesaggi rimirati dal centro di un lago".

"Mi piace il senso cameratesco del gruppo, che davvero vive per essere tale, dimostrando con i fatti che si può fare qualcosa insieme, scevri da qualsiasi senso di gelosia".

"Ho subito intuito che era un gruppo diverso, non una società, non un club, qualcosa con una marcia in più, capace di accogliere i campioni ma anche le mezze calzette come me. Swimmer Inside è il romanzo che i suoi membri scrivono con il cuore".

"Sono entusiasta di far parte di questa squadra, perché il comun denominatore è quello di regalare un sorriso dopo una settimana lavorativa, tramite il nuoto, uno sport che sa regalare enormi emozioni. Questo grazie a tutti i membri del gruppo, che ti coccolano quando sei abbattuto, ti stimolano con una battuta, ti spingono a non mollare, perché l'importante è finire una traversata. Inoltre non dimentichiamo mai le persone meno fortunate".

Chiudo io. Credo che ognuno possa vivere lo sport come crede, basta che sia pulito, lecito, corretto e rispettoso. Quello dei Swimmer Inside, li racchiude tutti.

Fonte: l'autore Giuseppe Di girolamo

DI' LA TUA

2
2 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. Steve - 3 mesi

    Giuseppe hai saputo cogliere i diversi aspetti di questo gruppo fatto di persone normalmente fantastiche che con la loro passione per il nuoto si sono ritrovati in un questo unico nome che li rappresenta… Swimmer Inside.

    1. ilcugino.gius_633 - 3 mesi

      Grazie, ho cercato di entrare in sintonia con voi, spero di esserci riuscito

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.