Swim the Island, in 3.200 all’assalto dell’isola di Bergeggi

Si è svolta domenica scorsa l'ottava edizione del più grande evento italiano di nuoto in acque libere

di Paolo Gavarone
Paolo Gavarone
(23 articoli pubblicati)
SWIM THE ISLAND

Chi pensa che il nuoto sia noioso e chi si è stufato di fissare la linea nera della piscina dovrebbe provare a fare qualche bracciata attorno all'Isola di Bergeggi. Il ciclismo amatoriale ha la Maratona delle Dolomiti, il podismo le maratone di Roma e Milano. Da qualche anno anche il nuoto in acque libere ha il suo evento capace di attirare folle di appassionati: Swim The Island . La gara, nata da un'idea di gruppo di nuotatori che erano soliti percorrere il periplo dell'isolotto ed ora organizzata da Trio Events, è giunta all'ottava edizione, attirando ogni anno sempre più atleti. La gara ha assunto i caratteri di un evento che va oltre il nuoto. Tre giorni dedicati allo sport ed al territorio. Gare, area sponsor tecnici e non, food village, concerti. Un week end che allontana ancora per un po' l'autunno e coinvolge ed entusiasma la soltamente sonnolenta riviera ligure di ponente post-estiva.

La gara prevede tre percorsi, tutti all'interno della splendida Area Marina Protetta dell'isola di Bergeggi. C'è la (relativamente) abbordabile gara sul miglio, il classico giro dell'isola di circa tre chilometri e mezzo e il percorso lungo sui sei km. Esiste anche una classifica combinata, la più prestigiosa, stilata con la somma dei tempi del miglio a quello sui sei chilometri. Campioni affermati ed amatori di ogni età e da ogni parte del mondo (36 i Paesi rappresentati) attirati dal fascino indiscusso del nuoto in acque libere, soprattutto in un contesto come questo, immersi in una natura spettacolare e sorprendente, con l'energia che si genera quando una passione unisce migliaia di persone. Ci sono i grandi atleti, c'è chi vuole sfidare i propri limiti, ci sono ragazzini e veterani, ci sono gruppi di appassionati che non hanno mai perso un'edizione come le Anatre Selvagge. Migliaia di storie e obiettivi diversi, migliaia di occhi che alla partenza fissano quell'isolotto che per un giorno diventa simbolo di tutti gli ostacoli da superare.

Come da tradizione clima e mare hanno garantito condizioni ideali. Una due giorni da ricordare per le migliaia di atleti e per tutto il golfo dell'isola. Un evento così non poteva che avere vincitori di valore assoluto: nella combinata hanno trionfato il medagliato eurpeo e mondiale Matteo Furlan e la campionessa europea juniores Alisia Tettamanzi. Appuntamento al 2019, se amate il nuoto e la natura segnatevi la data!

SWIM THE ISLAND
Fonte: l'autore Paolo Gavarone

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.