Social network: il nuovo modo per comunicare anche nel calcio

Tutto passa dai social network. Anche il calcio non è da meno.

di Elena Maida
Elena Maida
(122 articoli pubblicati)
CeBIT Technology Trade Fair 2018

Il giorno in cui Mark Zukerberg ha deciso di creare Facebook, probabilmente non aveva cattive intenzioni. Sicuramente voleva dare la possibilità di conoscere persone nuove o di condividere con il mondo un proprio pensiero o una propria opinione. In verità Facebook non  stato il primo social network, ma è stato sicuramente quello che ha dato avvio a un vero e proprio fenomeno mondiale. Da qui una serie di piattaforme sociali ha riempito la memoria dei nostri smartphone permettendoci di rimanere in contatto con il mondo e ricavare informazioni su chiunque noi vogliamo. Ogni ambito della vita quotidiana è stato influenzato da questa nuova presenza che ha cambiato le nostre esistenze. 

Importanti sono stati gli studi condotti dal sociologo canadese Marshall McLuhan hanno messo in luce come le conseguenze dei media siano incalcolabili e investono anche la qualità dei rapporti sociali. In questo senso si parla di una vera e propria rivoluzione antropologica. McLuhan parla di villaggio globale, una comunità grande quanto il nostro pianeta in cui gli uomini abitano in più luoghi e vivono più vite, poiché per effetto dei media elettronici si sentono emotivamente vicini e partecipano intensamente a eventi accaduti anche a migliaia di chilometri di distanza. Per questo motivo, l'uomo contemporaneo è simile a quello primitivo da un punto di vista percettivo. "Il medium è il messaggio". Si tratta di una frase dello stesso McLuhan che sintetizza alla perfezione il ruolo dei nuovi sistemi di comunicazione: i mass media non sono neutrali e per questo la loro stessa struttura influenza il destinatario sul contenuto del messaggio che deve essere veicolato. 

La teoria di McLuhan sembra sintetizzare ciò che sta succedendo in questo periodo storico. E il calcio sembra rispecchiare questo pensiero. Il calcio passa dai mass media e gli stessi calciatori ne usufruiscono. E se per una persona non famosa una storia su Instagram o un "mi piace" su Facebook non ci provoca nessun tipo di effetto, le cose cambiano quando ci troviamo di fronte persone famose. In particolar modo i calciatori sono tra i più attivi in questo mondo di social network e seppur siano strumenti fantastici per rimanere in contatto con i propri tifosi, non sempre sono stati usati in maniera intelligente. 

Se, da un lato, abbiamo giocatori che non ne fanno un grande utilizzo; dall'altro, abbiamo giocatori che ne fanno un utilizzo spropositato provocando anche qualche discussione di troppo. La discussione porta, inevitabilmente, a problemi la cui risoluzione non sempre è semplice. Molti di questi problemi non sono nemmeno di natura professionale, ma di natura personale.  A giocare un ruolo importante devono essere gli stessi club che dovrebbero occuparsi di aiutare i propri tesserati all'utilizzo di questi sistemi di comunicazione. Si sente spesso parlare di imparare a usare i social network in maniera responsabile soprattutto da parte degli utenti più piccoli che possono incorrere a pericoli. Evidentemente se un like o un commento di un calciatore a un'altro o una diretta Instagram diventano dei veri e propri casi mediatici, vuol dire che anche qualche adulto ha bisogno di imparare a usarli con un minimo di buon senso in più. E solo con l'intervento di chi si occupa attivamente dei propri giocatori può e deve (in un certo senso) trovare una soluzione in particolar modo per evitare che questioni di natura personale vengano esposti sulla pubblica piazza. 

La questione in sé non è semplice e la soluzione non è immediata. La strada per poter imparare a usare questi strumenti è lunga, l'importante è iniziare a percorrerla il prima possibile. 

Fonte: l'autore Elena Maida

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.