Quando a scendere in campo è solo la passione

Le vicende e le vicissitudini di una squadra amatoriale di volley

di Angelo Ragnoni
Angelo Ragnoni
(2 articoli pubblicati)
Baaaaazinga

Questa storia di sport, come la maggior parte di esse, non racconta di stadi o palazzetti pieni, di ingaggi faraonici, di sponsor multinazionali, di campioni celebrati o di televisioni e pay per view. Si scrive, al contrario, di palestre scolastiche, di una decina (quando c'è il pienone) di spettatori, di un banchetto adattato a tavolo per il referto e di arbitri che invece della loro bella postazione devono svolgere il loro difficile compito in piedi su una sedia.

E' la storia di una squadra amatoriale di volley che ha iniziato il suo percorso a settembre del 2016 e che si accinge, pertanto, a disputare la sua terza stagione. E' un team che fa parte di una società di riferimento della pallavolo romana, la KK Eur volley (che ha, fra le tante, una squadra in serie C ed il cui nome è stato scelto in onore dello sfortunato campione Kirk Kilgour la cui storia meriterebbe un racconto a parte), e che fa della passione il suo esclusivo motore.

Anagraficamente, il roster della compagine è quanto di più eterogeneo si possa immaginare, considerato che il nostro giocatore senior è dei primi anni '60 mentre la giocatrice più giovane è classe 2001. Stesso discorso può replicarsi per quanto riguarda l'ambito professionale, posto che abbiamo, fra gli altri, studenti universitari, un avvocato, un commercialista, un commissario di polizia e la direttrice di una scuola di lingue.

Eppure, come per miracolo, queste persone, con realtà così diverse,  per due sere a settimana indossano divisa di allenamento e ginocchiere al fine di condividere un'unica grande passione, trasformandosi in alzatori imprevedibili, schiacciatori implacabili, centrali insuperabili ed opposti immarcabili.

I risultati? Beh, dopo una prima stagione di rodaggio in cui si è riusciti a vincere solo qualche set, l'anno scorso ci siamo tolti delle belle soddisfazioni riuscendo a raggiungere il nostro obiettivo che era quello di non arrivare ultimi...

Per quest'anno si vedrà. Intanto, il 13 novembre avremo la nostra prima amichevole stagionale contro i vicini di palestra, goliardicamente soprannominati "i cugini" in modo da poter assaporare anche aria di derby...   

Fonte: l'autore Angelo Ragnoni

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.