Palio di Siena, il 20 ottobre lo straordinario va in scena

Estratte le dieci contrade che parteciperanno alla carriera, dedicata al centenario della fine della Grande Guerra. Tante le incognite e le speranze

di Marco Michelli
Marco Michelli
(51 articoli pubblicati)
palio di siena le bandiere delle contrad

A Siena quest'anno l'estate non è ancora finita, perché il 20 di ottobre, dopo 18 anni dall'ultima volta, torna in scena il Palio straordinario. Domenica è iniziato ufficialmente il conto alla rovescia con il corteggio delle dieci contrade partecipanti: non a caso Piazza del Campo era gremita in modo incredibile, tanta è la voglia di assistere ad una carriera inusuale, specie dei più giovani.

L'estrazione - avvenuta grazie ad un sorteggio particolare dove il sindaco ha estratto la prima contrada e, a seguire, è stata la volta di ogni capitano che aveva ricevuto il bacio della sorte - ha messo in campo quattro avversarie: Torre e Oca e ancora Chiocciola e Tartuca. La dea bendata ha favorito anche Drago e Lupa, fresche vincitrici delle ultime due carriere dell'anno. Accanto a loro, per la gioia dei rispettivi popoli, anche Civetta, Selva, Nicchio e Giraffa.

Se già di per sé uno straordinario è per sua natura un Palio fuori dal comune, mai come questa volta sono tante le incognite che accompagneranno l'avvicinamento alla carriera. In primo luogo, le attenzioni sono rivolte al meteo: infatti, mai nella storia secolare era accaduto che si corresse ad autunno così inoltrato con il timore che il tufo, il terreno appositamente messo per far girare i cavalli in Piazza del Campo, possa subire alterazioni difficili da stimare. Inoltre, va anche consierato lo stato di forma dei barberi che verranno selezionati nel lotto dei dieci, così come dei fantini. Ovviamente, la sensazione è che tutti gli ingranaggi saranno ben oliati per arrivare al meglio al fatidico sabato, tuttavia mai come questa volta è difficile stabilire i probabili accoppiamenti e stilare una griglia dei favoriti.

Certamente, è facile dire che le contrade mai vincitrici nel millennio, vale a dire la Chiocciola e soprattutto il Nicchio, che non avrà la nemica in campo, tireranno a vincere giacché per entrambe sarebbe facile tradurre la mancata vittoria in un fallimento stagionale. E proprio le strategie di queste due dirigenze, oltre alle manovre delle avversarie, decideranno fatalmente l'indirizzo di questo Palio.  Tutto il resto rimane in via di definizione, con tutti i big ed i popoli ad attendere la fatidica assegnazione dei cavalli, stabilita per il mercoledi precedente. 

La trepidazione cresce ogni giorno di avvicinamento, oltre ai febbrili preparativi che chiamano a raccolta popoli obbligati a convivere la quotidianità con gli impegni e i rituali pressanti ed emozionanti che solo il Palio sa dare. I cuori inizieranno a battere sempre più forte già nel pomeriggio di domenica 14 ottobre, quando è prevista la presentazione del cencio, disegnato per l'occasione dall'artista  Gian Marco Montesano e dedicato al centenario della fine della Prima guerra mondiale alla quale è anche dedicata la spettacolare sbandierata delle vittoria, ultimo atto del corteo storico, dove gli alfieri lanciano il più in alto possibile la propria bandiera come speranza di buon auspicio.

Ricordando che, seppur programmando a modino ogni cosa e, pur godendo di una buona estrazione del cavallo, sarà l'ordine tra i canapi alla mossa a fare tutta la differenza del mondo. O quasi, visto che proprio nell'ultima carriera la Lupa ha saputo vincere partendo di rincorsa. Il conto alla rovescia è cominciato, aspettando che il Sunto cominci i suoi rintocchi.

Fonte: l'autore Marco Michelli

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.