Pablito segnava come nessuno in campo ma anche fuori non era da meno

In questa   rara immagine  Paolo Rossi faceva coppia con un altro celebre ragazzino  di Prato ,  da grande divenuto un  vero fuoriclasse sul set cinematografico

di Luca Sala
Luca Sala
(234 articoli pubblicati)
Paolo

Ho trovato commovente scoprire l'ennesimo capitolo che riguarda Paolo Rossi, una persona perbene come poche altre non solo in ambito sportivo, sull' amicizia che legava l'eroico centravanti al vulcanico attore Francesco Nuti, come lui di Prato.

Da piccoli, anzi come si dice in Toscana, da piccini giocavano già piuttosto bene a pallone, Nuti a centrocampo, Paolo ovviamente in attacco e si trovarono a condividere un provino nella vicina Coverciano dormendo alla vigilia nella stessa stanza d'albergo. Leggenda vuole che Nuti vedendo l'esibizione dell'amico in quell'occasione, si convinse una volta per tutte a lasciar perdere con il calcio, ma se anche fosse andata così di certo il cinema italiano ci guadagnò parecchio.

Il futuro grandissimo e originalissimo attore che aveva solo un anno più dell'attaccante, esplose alla sua maniera prima nel trio comico dei Giancattivi con  Alessandro Benvenuti Athina Cenci per poi decollare verso gli anni ottanta come attore protagonista in capolavori assoluti quali "Madonna che silenzio c'è stasera" , " Io, Chiara e lo Scuro" ambientato nel mondo del biliardo e "Son contento", successivamente firmando la regia dei suoi film.

Da parecchio tempo Francesco è gravemente malato, abbandonato da molti, ma non dall'amico Rossi che recentemente recitò in un docufilm dedicato all'attore. La scena presenta il goleador che indossando la mitica maglia azzurra numero 20 con cui vinse Mundial e titolo di capocannoniere in Spagna riceve palla proprio dalla sforbiciata di Nuti , quella originale vista in "Tutta colpa del paradiso", insomma un bellissimo gesto che dimostra ancora una volta il valore dell'uomo prima dell'indimenticabile campione PaoloRossi.

Fonte: l'autore Luca Sala

DI' LA TUA

2
2 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. SportsMan - 3 giorni

    Ricordo che resta nella testa e soprattutto nei nostri cuori

  2. SportsMan - 3 giorni

    Aneddoto stupendo come era il nostro eroe nazionale Pablito

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.