Noi tutti dobbiamo tifare Italia!

L'Italia non è rappresentata solo dal colore azzurro delle magliette, la ritroviamo in varie forme. Il nostro dovere è tifare Italia sempre.

di Andrea Bortot
Andrea Bortot
(10 articoli pubblicati)
2014 Giro dItalia - Stage Nine

Il 29 ottobre 2006 eravamo tutti in ansia per la prestazione di Valentino Rossi a Valencia, avrebbe vinto o no il mondiale? Rossi, oggi come allora, guida una Yamaha.
Il 14 novembre 2010 invece, nella notte di Abu Dhabi, aspettavamo di sapere se Fernando Alonso (pilota spagnolo) avrebbe vinto il mondiale di Formula Uno a bordo della Ferrari.

In entrambi i casi sappiamo benissimo come andò a finire, ma c’è una cosa che accomuna queste due situazioni. Nel primo caso, pilota italiano su moto straniera, nel secondo caso, pilota spagnolo su autovettura italiana. Poco importa, un pezzo di Italia c’è! Quindi IO da buon tifoso li supporto, li sostengo perché trasmettono il vero significato di italianità nel mondo.

Ma nel calcio? Nel calcio non è così, cambiano le regole. La logica non esiste, la gravità è assente, la meccanica dei fluidi non risponde e sembra che due cariche uguali ed opposte si attraggano. Mi spiego meglio, perché IO tifoso non posso supportare le squadre italiane in Europa? Perché sono felice se Milan, Juventus, Inter, Roma, Napoli and co. perdono?
Questa mi sembra veramente una cosa no sense. Juve-Bayer: tifo Bayern ovviamente. Le aspirine? La rivalità Italia-Germania dove la mettiamo? Per non parlare della signora Merkel, la quale freme per poter parlare male dell’Italia.
Milan-Real Madrid. Beh meglio il Real, almeno non è indipendentista. Ecco, questa sarebbe una motivazione alquanto stupida visto che noi non abbiamo un re e quindi non sappiamo cosa voglia dire monarchia. Una motivazione più seria potrebbe essere che gli spagnoli tendono a vincere ovunque. Questa cosa mi dà effettivamente fastidio però IO, tifoso, per una volta posso sopportare.
Così come non capisco perché dovrei simpatizzare per una qualsiasi squadra di uno sceicco degli Emirati Arabi.

Ora che la nazionale italiana si è disgregata, tentiamo di riunirci ugualmente cercando di portare avanti l’idea che l’Italia nel mondo Vale, perché un pezzo di ITA lo si ritrova in egual modo nella carena, nella tuta, o nello stemma.

Fonte: l'autore Andrea Bortot

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.