Mondiale, i top e flop della seconda giornata in Russia

Si è entrati nel vivo dei gironi con le prime qualificazioni ed eliminazioni non pronosticate alla vigilia

di Federico Bosi
Federico Bosi
(37 articoli pubblicati)
Argentina vs Croazia - Mondiali Russia 2018 | Modric

Anche la seconda giornata di questi gironi dei Mondiali di Russia è giunta al termine ed iniziano ad emergere i primi verdetti.

TOP

  • Il cinismo dell’Uruguay: attenzione alla banda di Tabarez! L’Uruguay, dopo la vittoria per 1-0 contro l’Egitto privo di Salah, batte per 1-0 anche la piccola Arabia Saudita con un gol nel primo tempo del pistolero Suarez. Tabarez ha disegnato una squadra solidissima in difesa e non ha subito nessuna occasione da gol in due partite. Gol e tutti in difesa, questa è l’Uruguay in questo mondiale. Attenzione nelle partite ad eliminazione diretta.
  • Croazia: devastante questa Croazia. Vero è che l’Argentina è irriconoscibile ma questa Croazia sembra inarrestabile. Modric assoluto padrone del centrocampo, Perisic e Mandzukic sempre a difendere, Rebic pronto a ripartire. Grandissima squadra.
  • Germania: il ruggito del campione. Nel finale di gara grazie a Reus e Kroos, una Germania completamente diversa da quella che aveva affrontato il Messico, ha ribaltato la Svezia chiudendo 2-1. È forse la svolta per la Germania? Lo si vedrà contro la Corea del Sud.
  • Belgio ed Inghilterra: continuano le goleade nel girone G con le malcapitate Panama e Tunisia che incassano gol a profusione da Belgio ed Inghilterra. Apparse entrambe molto forti e solide, come da pronostico si giocheranno il primo posto del girone nello scontro diretto dell’ultima giornata. Ci sarà da divertirsi.
  • Colombia: dopo il flop contro il Giappone, la Colombia si è subito riscattata contro una Polonia apparsa soltanto lontana parente di quella delle qualificazioni. James Rodriguez e Falcao hanno trascinato i cafeteros con gol e assist. Tutto aperto per l’ultima giornata con Colombia, Senegal e Giappone che si giocheranno il passaggio del turno.

FLOP

  • Egitto: tante aspettative per la squadra di Salah che invece non ha mostrato nulla di buono. Peccato perché con un Salah non  a mezzo servizio forse sarebbe stato diverso.
  • Perù: quante occasione sprecate dal Perù. A secco di punti dopo due partite, il Perù ha tanto da recriminarsi perché ha buttato tantissime occasioni da gol contro Francia e Danimarca (contro gli scandinavi anche un rigore tirato in curva da Cueva). Si mangeranno le mani.
  • Argentina: senza parole. Sampaoli e una squadra “non squadra”. La vittoria della Nigeria li tiene ancora vivi e dipendenti da loro stessi ma non sarà facile per questa Argentina battere la Nigeria soprattutto con Caballero tra i pali…
  • Esultanze di Xhaka e Shaqiri: tante polemiche. Non è mai bello mischiare la politica al calcio che è uno sport ed un divertimento.
  • Polonia: che delusione questa Polonia. Arrivata al mondiale dopo delle super qualificazioni e come favorita del girone H, la Polonia perde due partite su due e dice addio al mondiale già alla seconda giornata. Lewandowski  non ha mai segnato e Szczesny non è parso mai sicuro. Troppe aspettative addosso per il dopo Buffon?
TOPSHOT - Polands forward Robert Lewando
Fonte: l'autore Federico Bosi

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.