Mondiali femminili volley: l’Italia vince 3-0 con la Turchia

Netta e brillante affermazione delle azzurre contro le quotate avversarie. Prosegue con successo la marcia dell'Italia

di Marco Chiavacci
Marco Chiavacci
(35 articoli pubblicati)
Le ragazze della nazionale festeggiano l

Va bene, avete ragione, bisogna mantenere la testa fredda (e il braccio caldo), il cammino è ancora lungo, possono succedere tante cose, ogni partita è una storia a sé, ok, oggi però….

TRIONFO, APOTEOSI, GRANDE GIOIA

Dopo i primi tre successi con le avversarie più deboli del girone, il match di oggi con la Turchia, il primo con una delle “top eight” a questi mondiali, era il primo banco di prova impegnativo per la nostra Nazionale. Difficile immaginare un esito migliore: l’incontro è stato chiuso dalle nostre ragazze in meno di un’ora e un quarto con una netta affermazione (25-19, 25-21 e addirittura 25-12 i parziali dei tre set). In questi casi c’è sempre da capire qual è il confine tra i meriti del vincitore e i demeriti dello sconfitto: certo che le nostre, nonostante che la Turchia ci abbia provato, hanno giocato una partita impeccabile per tecnica, concentrazione, solidità e determinazione, non lasciando spazi ai tentativi delle avversarie di riaprire il match.

Partita sempre controllata con grande sicurezza, con una fase di warming-up iniziale (rapidamente raggiunto) e un piccolo passaggio a vuoto verso la metà del 2° set, e con un 3° set condotto con una sicurezza quasi imbarazzante, con le turche ormai rassegnate di fronte all’insuperabile prestazione delle nostre ragazze. Benissimo tutte: Sylla devastante in attacco, Egonu colonna affidabile (con 2 servizi-missile che hanno chiuso il 1° set), grande partita delle due centrali, con Chirichella e Danesi che a muro - specialmente quest’ultima - sono state la disperazione delle turche, e che molto efficaci anche in attacco. Ottima distribuzione veloce di Malinov (sul 5-1 del 2°, una delle sue tese al centro con ricezione staccata), che ha fatto girare bene tutte le sue attaccanti: solito repertorio di gran classe e solidità a 360 gradi di Lucia Bosetti (immancabile il suo pallonetto spinto assassino in posto 5), De Gennaro regista impeccabile delle retrovie. Da segnalare il fantastico punto del 5-3 nel 3° set, con due recuperi eccezionali in difesa e la conclusione vincente di Egonu: punti come questi valgono doppio, perché gasano a mille chi li fa e spezzano definitivamente le velleità di chi li subisce.

Ricezione: 58% di positive e perfette (dato non male tenuto conto della battuta delle avversarie), 24% di negative (con qualche errore diretto). Vinti sia il confronto sui muri-punto (10 a 6), ma anche moltissimi palloni arginati e resi rigiocabili, che quello sugli errori (11 nostri  contro i 19 delle avversarie). Efficienza complessiva in attacco 52%; da segnalare la grande prestazione di Sylla (13 su 19, 68%) e il 64% delle centrali (9 su 14). Distribuzione bilanciata, non troppo Egonu-dipendente: 34% di pallini al nostro opposto, 46% alle bande; un po’ meno utilizzato il centro (17%).

Un bravo di cuore alle nostre ragazze: anche se la strada è ancora lunga, la vittoria di oggi è un passo fondamentale per il prosieguo del mondiale. Vediamo domani con la Cina.

Fonte: l'autore Marco Chiavacci

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.