Lazio, Napoli, Atalanta e Milan: riprendiamoci l’Europa League!

Le quattro italiane a caccia di un trofeo che manca dal 1998

di Pietro Saccone
Pietro Saccone
(179 articoli pubblicati)
Atalanta BC v AC Chievo Verona - Serie A

Le quattro italiane partono a caccia dell'Europa League. Inizia stasera il programma dei sedicesimi di finale e le nostre squadre proveranno a proseguire nella lotta per il trofeo.

Alle 19 iniziamo con Milan ed Atalanta. I rossoneri faranno visita ai bulgari del Ludogorets: i bulgari non giocano dal 14 dicembre in coppa nazionale ed il Milan è nettamente favorito. Gattuso pensa a qualche variazione nell'undici titolare, pronti Musacchio ed Andrè Silva; il torneo per il Milan può significare qualificazione alla Champions per via diretta e quindi, oltre al fascino di vincere una coppa europea, saranno investite molte energie su questa coppa.

L'Atalanta vuole fare la storia: a Dortmund sarà una partita difficilissima. I gialloneri, oltre a giocare in una bolgia, attarversano un buon  momento e recuperano Reus, Gotze e Schurrle. In attacco il neoacquisto Batsuahyi, entrato prepotentemente nei meccanismi dei tedeschi. La Dea sa di poter riscrivere la propria storia in Europa: Gasperini si affiderà a Cornelius e Gomez in attacco, sulle fasce Hateboer e Spinazzola. I nerazzurri hanno la gara più difficile ma i tifosi ci credono ed invadranno la città tedesca, sede della storica semifinale del Mondiale 2006.

Alle 21.05 entrano in scena Lazio e Napoli.

La Lazio giocherà a Bucarest, in casa dello Steaua. Gara ostica anche per il momento difficile della Lazio, crollata in serie A: questa sera saranno spese ulteriori energie e Simone Inzaghi farà turn over: a riposo De Vrij, Parolo, Immobile, Luis Alberto, Lulic e Radu. Aquilotti rimaneggiati quindi e servirà una grande partita per uscire vincenti. Troveranno spazio Luiz Felipe, Caceres, Basta, Lukaku, Caicedo, Nani e Murgia per una formazione che va a caccia del successo scaccia crisi.

Il Napoli sulla carta può essere una delle grandi favorite: retrocessi dalla Champions, i campani sfidano una squadra dinamica e capace di dare grande ritmo come il Lipsia. Al San Paolo ci sarà grande tifo ed anche un interrogativo: il primato risicato sulla Juventus inciderà sull'approccio mentale degli azzurri? Sarri non recupera Chiriches ed è senza Mertens squalificato. La rosa corta limiterà il turnover; Maggio farà rifiatare Hysaj ed a centrocampo sicuri titolari Rog e Diawara per Hamsik ed Allan. Dubbio in attacco: sarà Zielinski o Lorenzo Insigne il vice Mertens? Nel primo caso, in mezzo Jorginho titolare, nel secondo Zielinski scala mezzala ed entra dal primo minuto Ounas. Il Lipsia è forte e terrà un ritmo elevato, i tedeschi puntano moltissimo sulla Coppa: Naby Keita è il pezzo pregiato di mister Hasenhüttl

Il trofeo non viene vinto da un'italiana dal 1998, fu il Parma di Malesani a trionfare. Le principali concorrenti per le nostre squadre saranno Atletico Madrid, Arsenal, Lyone, Marsiglia, Nizza e proprio il Dortmund.

Forza italiane, prendiamoci l'Europa League!

Fonte: l'autore Pietro Saccone

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.