La popolarità di Federer e Nadal oscurerà sempre quella di Djokovic?

I Big Four hanno dominato questa era del tennis, ma verranno ricordati tutti alla stessa maniera?

di Lorenzo Ciotti
Lorenzo Ciotti
(68 articoli pubblicati)
2017 ATP 1000 Shanghai Rolex Masters - D

I Big Four del tennis mondiale hanno dominato questa indimenticabile era, ma la popolarità di Roger Federer e Rafael Nadal oscurerà sempre quella di Novak Djokovic e Andy Murray? Quando questi strepitosi interpreti lasceranno il palcoscenico e il teatro si svuoterà, tutti gli spettatori dell'opera avranno in mente le gesta epiche dello svizzero, dello spagnolo, del serbo o del britannico?

Federer è probabilmente il tennista più popolare e amato di tutti i tempi. Le folle degli stadi, i milioni di seguaci sui social e gli appassionati dal salotto di casa, aspettano con trepidazione che lo Swiss Maestro scenda in campo. Il talento, le vittorie, la classe e l'eleganza ne hanno fatto un marchio commerciale globale che va oltre i confini del tennis. Conteso da tutte le più grandi aziende, che ogni anno gli propongono contratti milionari da sogno, lo svizzero è il tennista più acclamato e celebrato della storia del tennis, e l'eco delle sue imprese verrà ricordato da tutte le generazioni a seguire.

Rafael Nadal gode di una popolarità quasi pari a quella del collega. Con più di quindici milioni di followers è il tennista più seguito su Twitter. Anche lo spagnolo, seppur forse in maniera minore, è testimonial di molti brand famosi, come automobili, orologi e altro. Però resta il fatto che la sua grande popolarità è forse dovuta al riflesso della sua rivalità con Federer, esaltata e osannata da media e fans.

Ciò ha portato a un binomio quasi perfetto, che trascende le barriere del tennis e che, con molta probabilità, diverrà ancora più leggendario della rivalità tra Bjorn Borg e John McEnore. Come i due campioni del passato, anche lo svizzero e lo spagnolo sono due contrapposizioni di stili e approccio. Un confronto tra i due lati della stessa medaglia.

Poi c'è Djokovic. Nole è certamente l'atleta più popolare in Serbia (e non solo!). Anche lui come i colleghi ha milioni di seguaci sui social, ed è il volto di note campagne pubblicitarie. Eppure le sue accese rivalità con gli altri tre Big Four non hanno avuto lo stesso impatto mediatico di quella tra Federer e Nadal e, la sensazione generale è che l'appeal di questi ultimi due sia leggermente superiore. Il Serbo ha saldo positivo nei testa a testa con tutti e tre gli altri avversari. Dovesse raggiungere e superare i quattordici Major si Pete Sampras (impresa tutt'altro che impossibile), allora questi quindici anni di tennis entreranno ancor di più nella leggenda.

Il discorso è diverso per Andy Murray. Lo scozzese è stato votato in patria come il più grande atleta della storia sportiva britannica. Per i sudditi di sua Maestà è forse il tennista più popolare di sempre dopo Roger Federer e Fred Perry. I media del Regno Unito lo hanno portato in paradiso nelle vittorie e crocifisso nelle sconfitte. In breve, britannico quando vince, scozzese quando perde! Fuori dai confini delle isole però, ovviamente la sua popolarità non è equiparata a quella di Nole, ne tanto meno a quella di Roger e Rafa.

La verità è che noi tutti siamo stati molto fortunati ad aver provato sulla nostra pelle questa indimenticabile e epica era del tennis. E quando questi quattro fenomeni appenderanno la racchetta al chiodo, tutti verranno ricordati come di miti, in maniera magari diversa tra loro. Ma tutti potranno dire di aver vissuto l'epoca dei Big Four.

2016 French Open - Day Fifteen
Fonte: l'autore Lorenzo Ciotti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.