La morte del ciclista belga tra l’indifferenza di molti colleghi

Mentre Michael Goolaerts e'a terra con gli occhi sbarrati, molti ciclisti gli passano accanto senza degnarlo di uno sguardo

di Massimiliano Cerbai
Massimiliano Cerbai
(25 articoli pubblicati)
Michael a terra

Rabbia e tristezza, tristezza allo stato puro, questi sono i sentimenti che albergano in me dopo aver visto quanto e'successo domenica 8 aprile alla Parigi-Roubaix ,corsa che evoca un ciclismo che non c'e' più, un ciclismo eroico, ricco di ingegno e valori umani sopra la media. E' quindi forse anche per questo che quanto e' accaduto stride maledettamente, perché morire è già un fatto tragico, ma morire nell'indifferenza e' ancora peggio.

Michael Goolaerts, giovane ciclista belga, cade improvvisamente e rovinosamente al suolo in preda ad un attacco cardiaco, e molti colleghi gli passano accanto come se in terra ci fosse soltanto una bici rotta,  perché lo spettacolo deve continuare, la corsa deve andare avanti, tanto dietro c'e' la sua ammiraglia che penserà a soccorrerlo, perché fermarsi anche soltanto un minuto per vedere come sta quel giovane ciclista, vorrebbe dire perdere posti preziosi in graduatoria....

No questo non e'il mio sport, quello che ho sempre cercato di raccontare a mio figlio, io vecchio tifoso di Francesco Moser, leone trentino, non lo riconosco più. Sono passati troppi  decenni dal passaggio della famosa borraccia tra Coppi e Bartali, due giganti, avversari acerrimi, ma leali, loro sono sicuro che si sarebbero fermati e in attesa dei soccorsi medici, avrebbero tenuto la mano di Michael in quei terribili attimi per farlo sentire meno solo.

Io rivoglio il mio sport, non ne posso più di questa cosa mascherata da business.

Fonte: l'autore Massimiliano Cerbai

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ricky45 - 2 anni

    Mi permetto di dire che non sono d’accordo. Nessuno poteva immaginare ciò che fosse successo. Più che comprensibile il comportamento degli altri ciclisti

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.