Italvolley: adesso serve il miracolo

Dopo la vittoria della Polonia sulla Serbia 3-0 la nostra qualificazione si fa complicata

di Anis Chebbi
Anis Chebbi
(27 articoli pubblicati)
la nazionale azzurra

Le ripercussioni della nostra brutta prova con la Serbia con parziali esagerati (25-15, 25-20, 25-18) si fanno sentire in maniera rimbombante dopo il risultato dello scontro tra Serbia e Polonia. Abbiamo assistito da spettatori, carichi di speranza, ad una partita che ha portato il peggiore dei risultati per noi: vittoria della Polonia per 3 a 0 con distacchi minimi (28-26, 28-26, 25-22).

Questo porta la situazione con differenza punti +15 per la Serbia e +7 per la Polonia. Noi affronteremo i polacchi partendo da un poco gratificante -22.

Questa situazione fa sì che non basterà vincere 3 a 0 ma dovremo farlo anche con una differenza punti minima di 15. Questo distacco, infatti, porterebbe la situazione a -7 per noi e -8 per i polacchi. E' una vera e propria impresa sportiva quella a cui sono chiamati Zaytsev e compagni in questa ultima partita del girone durante la quale potremo vedere i nostri avversari festeggiare la qualificazione ancor prima della fine della partita.

Da parte nostra possiamo solo essere consapevoli di essere artefici del nostro destino e scendere in campo rabbioso pronti a mettere a segno una mission impossible. La Polonia è un avversario forte e già un 3-0 è cosa complicata ma è il momento che questo gruppo azzurro tiri fuori tutto quello che ha e si giochi questa prima "finale".

Riuscire in questa impresa potrebbe essere una svolta che ci trasforma in corazzata donandoci una nuova consapevolezza. Forza azzurri, noi ci crediamo nonostante tutto. E voi?

Fonte: l'autore Anis Chebbi

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.