Il Manfredonia C5 sbanca Giovinazzo e conquista i playoff per l’A2

Grande prestazione degli uomini di Miki Grassi che si impongono d’autorità a Giovinazzo 2a4 con le reti di Sperandeo tripletta e Laccetti e scrivono la storia.

di Antonio Monaco
Antonio Monaco
(90 articoli pubblicati)
giovinazzo doniac5

Non è successo quello che si temeva, cioè una vittoria di Pirro in quel di Giovinazzo. Non è successo perché il mondo del Calcio a 5 ha dimostrato, grandi valori di correttezza ed onestà. La partita per l’accesso ai playoff, all’ultima giornata del Campionato Nazionale di Serie B, si giocava contemporaneamente su due campi. Il Palapansini di Giovinazzo, in cui era di scena la nostra squadra e il Palaselvapiana di Campobasso, dove c’era il derby tra Chaminade e Cus Molise. La notizia più importante è che dopo tredici anni di militanza in Serie B, Manfredonia C5 ottiene il risultato più importante di sempre, la conquista dei Play off della cadetteria, validi per poter puntare alla promozione in A2.  

Manfredonia C5 ha vinto a Giovinazzo ed è stata una vittoria esaltante, emozionante, a tratti commovente. I locali, ormai fuori dai giochi, anche loro onorando lo sport, hanno dato filo da torcere fino all’ultimo momento. Veniamo alla cronaca, intensa, altamente emotiva. Si comincia con il quintetto di partenza composto da  MoraisFerreyraBoutabouzi,  Barbosa Sperendio. In panca, a disposizione  Ciullo, Murgo, Steduto,  Laccetti,  Gesualdi, Abraham e  Angiulli.   In tribuna a seguire con tanta palpitazione lo staff tecnico, con il DS  Mendola e il Vice Presidente  Gentile. Eccezionalmente, sugli spalti i calciatori  della Delfino,  Di StasoGiordano e Trimigno, accompagnati dal tecnico Azzarone e dal Presidente Vincenzo Di Staso.

Si parte con il Manfredonia immediatamente all’attacco e il Giovinazzo a difendersi.  Giostrano i sipontini, con azioni prolungate e di grosso impegno. Lavorano sui fianchi Ferreyra e Boutabouzi, il tempo passa ed è difficile sbloccare il risultato per l’attenta guardia del Giovinazzo e per qualche imprecisione dei biancocelesti. Al settimo minuto manca Boutabouzi per respinta della difesa del Giovinazzo, poi è la volta di Ferreyra, azione solitaria mancata nella conclusione. Immediatamente dopo, a meno dieci dalla fine del primo tempo Abraham non coglie lo spazio. Si danno il cambio gli effettivi e gli uomini di panca mentre Abreham e Ferreyra vanno a meraviglia. Barbosa a meno 9 scaraventa sul portiere: è  un monologo sipontino, le azioni fioccano, finchè, a meno 7,30 da metà campo Sperendio coglie il verso giusto e trafigge il portiere barese. 0 – 1 per Manfredonia.
 
Arrivano notizie del 4-0 della Chaminade, dare continuità ma, ci mettono lo zampino i locali con azioni che si infittiscono in collezione di falli. E siamo al 5° fallo quando al Manfredonia, a meno 2 dalla conclusione è assegnato un primo tiro libero. Batte Sperendio e segna, siamo sullo 0-2. Neppure il tempo di mettere palla al centro che i locali aggiungono in negativo una ulteriore infrazione punita con un altro tiro libero, è sempre Sperendio che ad un minuto e 44 dalla conclusione, completa la sua tripletta. A fine primo tempo si chiude con il triplo vantaggio.
 

Il secondo tempo si apre con un palo colpito da Sperendio . Il Manfredonia è costretto a ripiegare. A meno 15 manca il gol Gesualdi, poi a meno 14 è il portiere sipontino Marais a colpire la traversa dalla sua postazione. Il Giovinazzo preme e il Manfredonia va sulla difensiva. Mancano 10 al termine e il Giovinazzo accorcia. E’ sofferenza per i sipontini che subiscono. Il tempo scorre, mancano 5 minuti e la pressione biancoverde di casa è altissima; il Giovinazzo gioca sempre con l’uomo in più e sono almeno 7  le palle che sfiorano la porta indifesa del Giovinazzo, fino a quando a 3 dal termine segnano ancora. Adesso il risultato è di 2 a 3 mentre la Chaminade vince per 5 a 0 sul Cus Molise. Il tifo assordante degli ultras del Giovinazzo si fa sentire, il tempo scorre lento e ad 1 e 48 dal termine Laccetti consegna al Manfredonia C5 il passaporto per i play off. Esultano e piangono di commozione i giocatori del Manfredonia, è fatta. Sabato 21 aprile, alle 16:00, al PalaScaloria la prima gara play off :Manfredonia C5- Atletico Cassano. 

Fonte: l'autore Antonio Monaco

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.