Fognini e Cecchinato: un sogno chiamato top-10

Fabio e Marco sono anche in corsa per la Race alle ATP Finals di Londra

di Lorenzo Ciotti
Lorenzo Ciotti
(122 articoli pubblicati)
BMW Open by FWU 2018 - Day 4

La giornata di domenica è stata storica per lo sport italico. La vittoria nel golf di Francesco Molinari all'Open Championships, sul green di Carnoustie  e i trionfi di Fabio Fognini e Marco Cecchinato nei tornei di Bastad e Umag. Certamente un giorno da sogno per il tennis nazionale, con importanti risvolti in chiave classifica. E non solo. Fognini si trova all'apice della carriera, nel pieno di una maturità tecnica e tattica invidiabile. La vittoria a Bastad, contro Richard Gasquet, è solo il premio a una stagione di ottimo livello. 

Fabio ha raggiunto il quattordicesimo posto della classifica ATP, a solo una posizione dal suo best ranking. Conquistando il suo settimo titolo in carriera e secondo stagionale, può sognare la top-10. Un obbiettivo molto difficile, ma non impossibile. Il decimo posto ora occupato da Novak Djokovic (il serbo è destinato a scalare la classifica fino ai primi posti) non è poi un traguardo così difficile. Ambizioso sì, ma Fognini non deve difendere molti punti nel resto della stagione, se non quelli della finale di San Pietroburgo. 

Cecchinato, dopo aver conquistato il secondo titolo stagionale (e in carriera), ha raggiunto la ventiduesima posizione del ranking maschile, suo piazzamento migliore. Dopo alcuni anni passati tra Challenger e Futures, a ventisei anni, Marco sta trovando la sua consacrazione nel tennis che conta, inserendosi con maestria tra i piani alti. E lasciandosi definitivamente alle spalle il presunto caso-scommesse che lo ha visto coinvolto nel 2016.

Le cose diventano molto interessanti se si prende in considerazione la classifica della Race, ovvero i punti conquistati nell'arco della stagione. I primi otto della Race, come tutti gli anni, si sfideranno alle ATP Finals di Londra, l'evento che chiude la stagione ATP. Cecchinato attualmente si trova al decimo posto, a soli 1200 punti circa da Kevin Anderson. Fognini si trova al dodicesimo posto, a due lunghezze da Marco. 

Ebbene entrambi hanno concrete possibilità di staccare il biglietto per Londra. I due nodi saranno la stagione estiva su cemento americano e il post US Open, con i tornei indoor che metteranno in palio gli ultimi punti. Sarà quello il momento decisivo, dove bisognerà tener duro e gestire le energie di una stagione lunga e difficile. Sarebbe un traguardo importante per tutto il movimento tennistico italiano, alle prese con un difficile cambio generazionale. Intanto Fognini e Cecchinato sono pronti a sognare a farci sognare.

2018 French Open - Day Ten
Fonte: l'autore Lorenzo Ciotti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.