Federer-Nadal-Djokovic: chi di loro ha impressionato di più?

La stagione su cemento americano è alle porte. Lo svizzero, lo spagnolo e il serbo saranno i dominatori dell'estate del tennis in Nord America?

di Lorenzo Ciotti
Lorenzo Ciotti
(75 articoli pubblicati)
2006 US Open Tennis - Day 3

C'era una volta il Triumvirato. No, non siamo nella Roma antica. Non parliamo di palazzi di marmo o dell'arena del Colosseo. Anche se un campo da tennis può considerarsi una moderna arena, dove i contendenti battagliano tra loro come gladiatori. Questa è una restaurazione, una divisione del potere che, da bilaterale che è stato negli ultimi diciotto mesi, è tornato ad essere trilaterale, come ai vecchi tempi. Prima ancora che Novak Djokovic detenesse lo scettro come un tiranno, tra la fine del 2014 e la metà del 2016. 

Ora, Roger Federer Rafael Nadal, i quali si sono spartiti gli ultimi sei Slam su sette giocati, devono fare spazio nella poltrona dove sono seduti. Lo spazio necessario per far sedere il campione serbo. A Wimbledon Nole ha vinto nonostante un livello fisico non al top. Federer e Nadal ha buttato via una chance incredibile, ma i meriti sono ovviamente del serbo. 

Cosa succederà ora, nella seconda parte di stagione?

Le attenzioni sono concentrate sull'American hard-courts swing, che partirà ad agosto. Si inizia con la Rogers Cup e  Cincinnati, i Masters 1000 estivi. Si chiuderà a cavallo tra agosto e settembre, con l'ultimo Major stagionale, gli US Open, a New York. E il torneo di Flushing Meadows sarà interessante anche per questo motivo. Federer, Nadal e Djokovic potrebbero arrivare a New York nelle stesse condizioni fisiche. Ciò renderebbe il torneo ancora più affascinante e suggestivo. Si tratta di una superficie (cemento outdoor) sulla quale tutti e tre giocano un ottimo livello di tennis. 

Un veloce ma non troppo, che esalta la prestanza fisica di Rafa, la solidità di Nole e il gioco rapido di Roger. Tutti e tre arriveranno in america con mille diverse motivazioni, ma con la stessa voglia di vincere. Federer vuole dimenticare al più presto i quarti di finale di Wimbledon con Kevin Anderson, Nadal deve difendere i punti conquistati lo scorso anno e Djokovic vuole dare continuità alla vittoria ai Championships. 

Per loro i rivali non mancheranno: lo stesso Anderson, Juan Martin del Potro, Marin Cilic e Kei Nishikori. I soliti noti, insomma. Aspettando anche il ritorno definitivo di Andy Murray. Sarà un'estate infuocata per tutti e tre i contendenti, ma esaltante per tutti gli appassionati di tennis.

Tie Break Tens
Fonte: l'autore Lorenzo Ciotti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.