Diletta Leotta: le foto postate nell’epoca dei social

Analisi generale su un fenomeno di interazione virtuale che divide e fa opinione

di Riccardo Sanna
Riccardo Sanna
(49 articoli pubblicati)
Oscar Del Calcio AIC Italian Football Aw

Qualche giorno fa, parlando di sport, mi è stata fatta una domanda: ma Diletta Leotta, per te, che rappresenta? Una giornalista o una ragazza immagine?

Di primo acchito ho risposto: una giornalista sportiva molto brava e preparata che è anche bella.

La risposta non è tardata ad arrivare. "E ti pare il caso che la giornalista in questione pubblichi certe foto sui social permettendo una tale giungla di commenti offensivi nei suoi confronti senza porvi fine?"

Da questa considerazione si è scatenata una discussione fra i presenti. Ognuno esprimendo il proprio personale pensiero

Qualcuno ha ribadito che la libertà di espressione, in questo caso relativa a foto pubblicate sui social, non deve essere limitata da commenti insulsi che comunque danneggiano la figura della donna e ledono chi palesa una fisicità prorompente. Qualcun'altro ritiene invece che una giornalista sportiva affermata, una donna, non dovrebbe permettere e alimentare una tale barbarie proseguendo a postare contenuti di un certo tipo che in qualche modo, per dirla in gergo calcistico, servano un assist agli scellerati.

L'argomento è delicato. E fa opinione. Perché focalizza l'attenzione su una tematica che nell'epoca dei social primeggia e si impone, lasciando diversi interrogativi: può un'immagine, sia essa succinta o meno, giustificare in quanto tale determinate interazioni di cattivo gusto? deve la persona coinvolta evitare certi contenuti sul suo profilo e quindi modificare la propria attitudine espressiva in virtù di taluni che non si limitano ad osservare e devono per forza commentare/offendere/giudicare? può un social network chiudere un occhio e infischiarsene altamente anziché bloccare nell'immediato?

Io qualche risposta me la sono data. Consapevole che addentrarsi nel campo dei social e farne parte, in un luogo virtuale dove vige la libertà dell' iscritto, sia esso famoso o semplice cittadino del mondo, del poter postare ciò che più gli aggrada nei termini della legalità, diviene un'arma a doppio taglio: tu hai postato la foto, tu hai postato il tuo pensiero, tu sei responsabile riguardo le interazioni e a ciò che ne deriverà.

A chi legge (e intende intervenire), l'ardua sentenza.

Fonte: l'autore Riccardo Sanna

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.