Dal golf al tennis: una domenica da leggenda per lo sport italiano

Golf, tennis, scherma ed atletica leggera, quella di ieri è stata una giornata che ha visto il nostro tricolore sventolare orgoglioso.

di Jacopo Sansuini
Jacopo Sansuini
(28 articoli pubblicati)
Francesco Molinari

Domenica 22 luglio 2018, una data da ricordare per lo sport italiano. Un giorno in cui il nostro tricolore ha sventolato fiero ed orgoglioso in molti campi da gioco, ed in molteplici discipline. Partiamo dall'impresa più epica ed emozionante, quella di Francesco Molinari che a Londra riesce in un'affermazione mai riuscita a nessun italiano nella storia di questo sport ovvero vincere un torneo Major del Grande Slam. Lo fa centrando il successo nel torneo più antico e prestigioso del golf, la 147° edizione dell'Open Championships e lo fa nella temutissima house di Carnoustie, la più prestigiosa, ma anche la più temuta del circuito. Chicco Molinari riesce quindi a migliorare quello che nel 1995 fece Costantino Rocca, che si spinse fino al playoff finale contro Daly, ma poi perse fermandosi quindi ad un passo dalla storia. Storia del golf italiano che da ieri è tutta nella mani e nella mazza di Francesco Molinari. 

Cambiamo sport e fiondiamoci sul tennis, con Fabio Fognini e Marco Cecchinato che nello stesso pomeriggio vincono rispettivamente i tornei di Bastad e Umago. Fabio, raggiunge il suo settimo successo in un torneo Atp e lo fa battendo in finale il francese Gasquet 6-1 al terzo set, coronando una settimana giocata ad altissimo livello che lo proietta al numero 14 della classifica mondiale. 

Super domenica anche per Marco "Ceck" Cecchinato che continua a macinare imprese e punti nella sua magica estate. Il successo al torneo di Umago arriva grazie alla vittoria finale contro l'argentino Pella liquidato con una secco e perentorio 6-2 7-6. Per Cecchinato è il secondo successo in un torneo Atp è gli fa guadagnare il suo best ranking al numero 22° della classifica mondiale. Solo sei volte nella storia di questo sport, due tennisti italiani erano riusciti a vincere un torneo del circuito mondiale nello stesso giorno.  

Cambiamo ancora sport e ... continente per andare a Wuxi dove si stanno disputando i campionati mondiali di scherma, per celebrare la prima medaglia d'oro di questa rassegna iridata. A regalarci questa gioia è la spadista Mara Navarria che si issa al titolo di "Regina di Spade" e regala al clan azzurro la prima medaglia del metallo più pregiato. 

La domenica epica dello sport italiano però non è finita qui. Già perchè anche l'atletica leggera in scena a Londra per la seconda tappa della Diamond League ci regala un sorriso e lo fa grazie allo storica prestazione  della ventiseienne Elena Vollortiga di Schio che salta 2 metri e 2 centimetri, record italiano che prima di lei solo altre tre fantastiche atlete (Trost, Simeoni e Di Martino) erano riuscita a raggiungere. 

Sport e discipline differenti, atleti ed atlete differenti, contesti differenti... ma tutti con lo stesso obiettivo, far sventolare alto e fiero il tricolore dello sport italiano. 

Fabio Fognini vince e Bastad
Fonte: l'autore Jacopo Sansuini

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.