C’era una volta il pugile inglese Chris Eubank detto  Simply the Best

Dedico i miei 2 anni tondi su Gazzetta Fan News a un grande , spavaldo interprete della Noble Art piu' pura

di Luca Sala
Luca Sala
(199 articoli pubblicati)
James DeGale v Chris Eubank Jr - Press C

Scusate l'autocitazione, ma da quel 30 aprile 2018 quando scrissi il mio primo pezzo  al numero 195 di oggi , 30 aprile 2020 sono appunto  due anni giusti giusti , me li sono goduti tutti vergandoli di passione ,sincerita' e viscerale amore per lo sport  tutto sempre e comunque.

Mi sembra giusto  per questa occasione speciale  dedicarmi ad un interprete speciale   della british boxing  piu' classica  fatta di tecnica  cristallina abbinata a coraggio e potenza tipici di un popolo guerriero come quello anglosassone, spavaldo ma leale come nessun altro. 

Chris Eubank nasce in Inghilterra nel 1966, cresce in poverta' con un'infanzia tribolata fino ad emigrare in America ,esattamente nel Bronx di New York dove si approccia al pugilato come  dilettante prima e professionista poi mostrando discreto talento fino al ritorno in Gran Bretagna nel 1988 dove spedisce al tappeto il  suo primo avversario alla prima ripresa , preludio di tanti altri successi che lo porteranno alla chance del mondiale WBO dei medi nel 1990. Si aggiudichera' il titolo pochi mesi dopo contro il connazionale Nigel Benn per ko, il suo marchio di fabbrica.

Pugno pesantissimo che nel 1991 in occasione del mondiale vacante  dei supermedi WBO stronchera'  al 12° round fino a ridurlo in coma  l'avversario Michael Watson   che non si riprendera' mai del tutto rimanendo parzialmente invalido da allora.

Eubank molto impressionato da cio' cambiera' la sua boxe di furia cieca sempre all'attacco  per  diventare un fine calcolatore maestro di tattica imponendosi  prevalentemente ai punti .

La cosa che non potro' mai dimenticare resta la sua presenza scenica da consumato  attore del ring, con il suo lentissimo  incedere   verso il quadrato  armato del solito ghigno impenetrabile stampato sul volto  , rimanendovi  immobile    come una statua rivolto al pubblico  fino a saltare a pie' pari le corde con un balzo felino.

Un autentico showman capacissimo di esaltare l'orgoglio dei suoi fans a dismisura dimostratosi   un gran bel pugile che perse prima del limite  una sola volta in carriera , con  un record di 45 vittorie, 5 sconfitte e 2 pareggi, soprattutto con una striscia di 20 incontri consecutivi con una cintura in palio.

Oggi il suo erede designato e' proprio il figlio Chris Eubank junior detentore del titolo mondiale IBO  supermedi, rigorosamente scortato  nei suoi incontri  dal padre che ama mostrarsi in tutta la sua eleganza impeccabile fatta di abiti sartoriali su misura che ne fanno un'autentica icona di stile inarrivabile  anche fuori dal ring.

Fonte: l'autore Luca Sala

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.