Anonima Runners: Christian Balzaretti

Per la rubrica dei podisti anonimi, oggi conosciamo Christian Balzaretti, detto il "Capitano"

di Giuseppe Di girolamo
Giuseppe Di girolamo
(120 articoli pubblicati)
cris

Quando penso a Christian Balzaretti, a me, per associazione, vengono in mente due parole: passione e perseveranza.

Christian in sette anni, ha corso 104 maratone e 40 ultra, un anno fa alla maratona del Presidente, ottenne la sua prima e unica vittoria fino ad ora, oltre un paio di podi alla maratona del Donatore, e del Lago d’Orta. Anche se, secondo me, la sua soddisfazione più grande, non è tra quelle appena elencate, ma ce ne parlerà meglio lui.

Capite perché parlo di passione e perseveranza? Christian è veloce, sicuramente più della media degli amatori, ma non sono certo i risultati che lo spingono a essere sempre in prima linea. 

Come per i pesci l’elemento è l’acqua, per Christian è la strada, non sa stare fermo.

Conosciamolo meglio.

Ciao Christian, raccontaci, come ti sei avvicinato alla corsa, e qual'è stata la tua prima maratona?

Mi sono approcciato alla corsa 8 anni fa, quando ho smesso di giocare a calcio, perché gli avversari cominciavano ad essere più bravi, e veloci di me. La mia prima maratona l'ho corsa nel 2011, a Venezia, ma a parte la soddisfazione di esser giunto al traguardo, non è per me un ricordo speciale.

Il 5 agosto hai compiuto 42 anni, e proprio quel giorno, hai corso la tua centesima maratona: ci racconti dove hai corso, e come hai festeggiato?

Sì, la centesima, contando solo le maratone, ed escludendo le ultra. Ho corso al Lago d'Orta, al ritrovo del Club Super Marathon, in una delle 10 maratone in 10 giorni. Ero li con degli amici, e abbiamo brindato tutti insieme, e fatto un bagno nel lago, nel pomeriggio.

Il tuo personal best time, sulla maratona, l'hai ottenuto in un posto molto speciale.

Proprio così, alla Boston Marathon , nel 2015, in 2 ore, 57 minuti, 55 secondi. Nonostante il percorso sia ricco di saliscendi, soprattutto tra il venticinquesimo e il trentatreesimo chilometro, io mi esprimo meglio su un percorso simile che su uno completamente piatto. Inoltre c'era il doping emotivo, perché a Boston il pubblico ti spinge oltre i tuoi limiti, incitandoti dal primo, all'ultimo metro. Considerando solo gli italiani, tra i partecipanti giunti al traguardo, mi piazzai nei primi quindici. Non ricordo precisamente la posizione, forse dodicesimo, ma sicuramente nei primi quindici.

Qual è la maratona che hai corso più volte?

La maratona di Roma, per ben 7 volte. La corro ogni anno, il percorso è incredibile, corri in mezzo alla storia. Fantastico.

Veniamo alla 100 km del Passatore, che rapporto hai con questa corsa?

Ho partecipato 5 volte, e l'ho conclusa in 3 occasioni, ma in realtà questo tipo di gara non è nelle mie corde.

Si parte nel pomeriggio, col caldo, si sta in ballo tutta la notte... non fa per me. Ho concluso in 10 ore e 42 minuti la prima volta che ho partecipato, nel 2012, e non sono più riuscito a fare meglio. Non credo che la rifarò.

Invece una ultramaratona che ami è la Pistoia-Abetone.

Assolutamente, è l'unica gara, insieme a Boston, capace di darmi i brividi. Anche lì il pubblico è splendido, ed è bello anche il percorso, anche se molto duro.

Non ti capita mai di svegliarti la domenica, e di non aver nessuna voglia di correre, di gareggiare?

Sì, ha volte è successo, ma poi la negatività passa, penso agli amici che incontrerò durante la giornata, e subito torno pieno di voglia, e di energia.

Perché ti chiamano il "Capitano"?

In realtà non lo so di preciso, è un soprannome che mi ha dato il mio amico Antonio "Totò" Bottillo. Forse perché sono sempre presente, forse perché sono bravo anche a motivare gli altri. 

Concludiamo con la tua squadra del cuore, la Juventus: ci credi alla vittoria in Champions League?

Onestamente sono pessimista, per la legge dei grandi numeri, mi sembra improbabile che Ronaldo possa alzare la coppa anche quest'anno. Ci spero, ma secondo me è difficile. Per il campionato è diverso, restiamo i favoriti, ma forse è ora che le avversarie si sveglino.

Christian
Fonte: l'autore Giuseppe Di girolamo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.