Andrea Ripa vince l’oro nel salto in alto

L'atleta pugliese trionfa nella finale nazionale dei Campionati societari "allievi" del gruppo Adriatico

di Domenico Giampetruzzi
Domenico Giampetruzzi
(4 articoli pubblicati)
Andrea Ripa vince loro nel salto in alto

La giovane atleta pugliese Andrea Ripa ha vinto l'oro nel salto in alto nella finale nazionale dei Campionati societari "allievi" del gruppo Adriatico a San Benedetto del Tronto. La 16enne ha stabilito il personal best di 1,56m, guadagnando altri due primi posti nelle staffette 4x100 e 4x400. La tesserata per l’Alteratletica Locorotondo si allena regolarmente sulla pista del campo Casone di Santeramo in Colle insieme ai compagni dell’asd New Athletic Project e viene seguita dai tecnici federali Adriana Tarturo e Gianluca Mastrapasqua. 

«Grande soddisfazione per il gruppo tecnico e societario – si legge nella nota inviata dalla società alla stampa - che in soli due anni, attraverso difficoltà logistiche e strutturali (impianti e attrezzature) con sacrificio, determinazione e passione valorizza i ragazzi del nostro territorio».

Chi è Andrea Ripa? 

Andrea Ripa è nata il 25 febbraio 2002 a Gioia del Colle, ma è cresciuta e risiede a Santeramo in Colle, comune di oltre 26mila abitanti della Città Metropolitana di Bari conosciuto come "capitale del salotto" in quanto hanno sede le Industrie Natuzzi e città natale di grandi pittori e letterati come Francesco Netti, Bartolomeo ed Hero Paradiso.

L'atleta barese è alta 1,70 cm e attualmente frequenta il Liceo Scientifico "Pietro Sette" di Santeramo in Colle. Anche se ovviamente è un po' troppo impegnativo, riesce a conciliare molto bene lo studio con la sua più grande e innata passione, che oltretutto è fondamentale per la salute e lo sviluppo della personalità. Non a caso è uno degli sport più indicati anche dai pediatri ai genitori poiché consente di promuovere la cultura del benessere e la socializzazione oltre ad aprire la mente con lo scopo di aiutare a crescere nel modo migliore e a diventare un adulto sano. In poche parole l'atletica è salute perché promuove stili di vita corretti all'insegna dell'amicizia, socialità, lealtà e sano agonismo.

In questi ultimi anni ha stabilito alcuni primati (nei 200 metri piani, nei 300 metri piani e nei 200 ostacoli nella categoria ragazze) e ha vinto numerosi trofei, tra cui il Trofeo Favino a Foggia nei 300 metri, partecipando anche ai Campionati studenteschi nel salto in alto e arrivando alle fasi nazionali nel 2015. Al XXXVIII trofeo nazionale “Giovanni Moramarco” di Matera ha ottenuto il suo miglior tempo di 42”09 nella gara dei 300 metri piani. Allenata dai coniugi Adriana Tarturo e Gianluca Mastrapasqua, entrambi atleti e soprattutto ostacolisti, Andreina Ripa si è laureata campionessa regionale nei 300 metri piani e nei 300 ostacoli al campo Bellavista di Bari lo scorso anno.

Questo nuovo oro  per la 16enne atleta pugliese rappresenta un'ulteriore iniezione di fiducia ed è un incentivo a fare sempre meglio per poter così affrontare le nuove sfide con grande entusiasmo, passione e professionalità. Certo ci saranno ancora tanti ostacoli e difficoltà da superare poiché per ambire a diventare una campionessa di atletica di rilievo nazionale ed europeo occorre fare ancora altri sacrifici e mantenere con costanza certi ritmi e livelli agonistici, ma questo è il nostro grande augurio per la 16enne stella dell'atletica pugliese.

Fonte: l'autore Domenico Giampetruzzi

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.