1998-2018: il mito di Roger Federer compie vent’anni

Era il luglio del 1998 e lo svizzero aveva appena vinto Wimbledon juniores. Pochi giorni dopo avvenne il debutto ufficiale a Gastaad

di Lorenzo Ciotti
Lorenzo Ciotti
(75 articoli pubblicati)
Gerry Weber Open - Day 6

Vent'anni e non sentirli! La carriera professionale nel circuito ATP del più grande e amato tennista di tutti i tempi iniziò nel lontano luglio 1998. Roger Federer aveva appena vinto il torneo juniores di Wimbledon, a sedici anni. Lo stesso anno in cui la Francia vinse il campionato del mondo di calcio. Solo un caso? Il giorno 7  del settimo mese di quella calda estate, Federer ottenne una wild-card per giocare il torneo di Gstaad, tra le Alpi svizzere. 

Quello fu l'inizio di una storia memorabile, degna di essere ricordata tra le pagine più importanti della storia dello sport. Vent'anni che hanno incoronato l'elvetico come un vero e proprio mito. Un'icona, ambasciatrice del tennis in tutto il mondo. Le sue vittorie e i suoi record verranno ricordati nelle epoche successive alle nostre e solo a posteriori ci renderemo conto di quali incredibili traguardi egli sia stato capace di ottenere.

Non è stato sempre facile e, tra un inizio balbettante e qualche racchetta spaccata, nessuno poteva credere che quello svizzero anomalo, dal carattere irascibile e dalla chioma folta, sarebbe diventato non solo il più grande campione di tutti i tempi, ma anche un testimonial di stile ed eleganza, dentro e fuori dal campo da gioco. Nato come un giocatore da serve and volley, Federer è riuscito a padroneggiare uno stile di gioco completo in ogni reparto, efficace e vincente su ogni superficie. La sua prediletta erba londinese di Wimbledon, però, resterà sempre il suo giardino preferito. 

In Italia lo svizzero si consacrò, vincendo il suo primo titolo ATP . Era il 4 febbraio 2001 e, al Milan Indoor, Roger sconfisse in tre set Julien Boutter. Prima di Wimbledon 2003, edizione che lo vide per la prima volta alzare al cielo uno Slam, Federer conquistò 8 titoli. La sua vera carriera iniziò proprio ai Championships. Dal 2003 al 2008 vinse 13 Major, tra i quali cinque Wimbledon. In particolare, il triennio 2005-2007 fu un dominio senza precedenti nella storia del tennis; egli vinse 8 Slam su 12 disponibili. 

Dopo la leggendaria finale a Chruch Road persa contro Nadal nel 2008, Federer coronò il sogno di una carriera l'anno seguente, vincendo per la prima volta il Roland Garros e completando il career grand Slam. Il biennio 2010-2011 lo vide in un periodo di appannamento. La riscossa avvenne nel 2012, quando, a quasi 31, anni vinse il suo settimo titolo in terra britannica, eguagliando i sette successi di Pete Sampras e William Renshaw sull'erba londinese. Riprendendosi poi la vetta del ranking ATP.

I successivi quattro anni furono pieni alti, bassi e infortuni più o meno gravi. Il 2013 fu condizionato da un problema alla schiena. Nel biennio 2014-2015, lo svizzero fu di nuovo grande protagonista, con tre finali Slam perse. Le sue ambizioni vennero sempre frenate da Novak Djokovic nei momenti clou tra Londra e New York. Tuttavia fu in grado di conquistare la sua prima storica Coppa Davis con il suo team, a Novembre 2014.

La rinascita avvenne nell'incredibile 2017. Dopo sei mesi di rivitalizzante riposo, Federer si presentò agli Australian Open non certo da favorito. La finale contro la sua nemesi Nadal fu un evento incredibile, così come il suo diciottesimo trionfo Slam. Dopo una stagione esaltante, nella quale vinse anche il suo ottavo titolo a Wimbledon, è riuscto in un'impresa ancora più miracolosa proprio quest'anno, difendendo il successo agli Australian Open e arrivando a 20 Major. Inoltre, a Rotterdam, lo scorso Febbraio, è tornato numero uno del mondo dopo sei anni, a un'età di quasi 37 anni!

Numeri pazzeschi. Potremo stare a parlare dei suoi record per ore. Ma basta semplicemente dire che una carriera come quella di Roger Federer sarà ineguagliabile per chiunque per i prossimi cento anni. 

Mercedes Cup Stuttgart - Day 3
Fonte: l'autore Lorenzo Ciotti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.