Una tre giorni nel centro dell’Italia

Dal 14 agosto al 16 agosto in alcuni luoghi dell' Umbria

di Mario giovanni Cardamone
Mario giovanni Cardamone
(279 articoli pubblicati)
Assisi

Partiamo il 14 agosto da Bitonto in bus organizzato della ditta Gesualdo per andare diretti a Foligno definita il Centrum dellu Mundum e visitare tale città artistica e medievale.

Arrivati a Foligno facciamo un giro accompagnati da una guida del posto per la città umbra messa a disposizione dalla ditta Gesualdo con cui abbiamo viaggiato; il tour si snoda per il centro antico della città divisa in varie contrade e la guida non ha fatto altro che rimarcare la bellezza storica di tale città e di un palio dove in abito medievale si sfidano fra di loro i vari cavalieri in numero di 10 per rappresentare i 10 rioni della città che si sfidano nella Giostra della Quintana.

La Giostra della Quintana si svolge tra i 10 cavalieri in un  luogo nello stadio denominato "Campo dei Giochi", intitolato a Marcello Formica e Paolo Giusti: le tribune che accolgono popolani, cittadini e le massime cariche rionali circondano un percorso di gara dalla caratteristica forma a 8 delimitato da una serie di bandierine. Al centro dell'8 è posta la statua del Dio Marte al cui braccio destro è agganciato un anello. La giostra si articola in 3 tornate.

Ad ogni tornata i cavalieri effettuano, uno dopo l'altro, il percorso nel minor tempo possibile evitando di abbattere le bandierine e passando sotto la statua per 3 volte. Ad ogni passaggio tentano di rimuovere l'anello usando la propria lancia (2 giurati hanno il compito di posizionare sulla statua un nuovo anello non appena il cavaliere lo ha sfilato); una volta tagliato il traguardo il cavaliere deve mostrare alla giuria i 3 anelli sfilati. Ogni anello sfilato e presentato ai giurati vale 30 punti mentre ogni bandierina abbattuta comporta una penalità di 10 punti, ne consegue che il massimo punteggio ottenibile in una singola tornata è di 90 punti. Tutti i cavalieri che non hanno totalizzato 90 punti nella tornata vengono automaticamente esclusi da quella successiva.

La prima tornata prevede anelli di 6 cm di diametro, mentre la seconda e la terza prevedono rispettivamente anelli di 5.5 e 5 cm di diametro, incrementando così la difficoltà del percorso con il procedere della sfida.

Al termine delle 3 tornate, si sommano tempi e punteggi di tutti i cavalieri: colui che avrà totalizzato il più alto punteggio nel minor tempo totale è proclamato vincitore della giostra e al suo rione viene consegnato un palio quale segno di vittoria.

Dopo tale effetto storico si svolge ogni anno in Foligno il Segni Barocchi Festival una manifestazione internazionale ispirata all'arte e alla cultura del Barocco istituita nel 1981.

Il 15 agosto invece andiamo a Gubbio sede del film cult don Matteo e di tre eventi importanti detti dalla guida ovvero la festa dei Ceri del 15 maggio di ogni anno e consiste nel trasporto di tre ceri per le  statue dei Santisant'Ubaldo (patrono di Gubbio)san Giorgio e sant'Antonio Abate. È una delle più antiche manifestazioni folcloristiche italiane che si svolge dal 1160 al 2019 in maniera ininterrotta. L'ultima domenica di maggio il Palio della Balestra e dal 7 dicembre al 10 gennaio sul monte Igino che sovrasta la città di Gubbio viene fatto l'albero più grande con lampioni colorati del mondo.

Si chiude in bellezza il 16 agosto con Assisi culla del francescanesimo e terra d'origine di San Francesco e lì liberi da guida visitiamo ognuno ciò che vogliamo e io visito la chiesa di san Francesco la parte bassa e alta e i suoi porticati e denominato patrono d' Italia , poi visito la chiesa di Santa Chiara che si dice esser stata la fidanzata di san Francesco prima della sua conversione e della vita dedicata ai poveri, agli ultimi e in totale dedizione a Dio.

Assisi ricca di Musei e insignita di essere Patrimonio Mondiale dell' Unesco e di aver grazie all'opera di don Otello Migliosi istituito la festa della Mamma in tutta Italia viene menzionata per la marcia della pace Perugia-Assisi.

Il 16 agosto sera torno a casa con l'Umbria nel cuore e arricchito spiritualmente e moralmente.

Foligno
Fonte: l'autore Mario giovanni Cardamone

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.